Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character
Ci siamo trasferiti sul .com




clicca qui per le news su Kayenna.com

Tradimenti e social network Una finestra da cui vedere il vicino di casa, che inconsapevole la guardava a sua volta. Questa la storia interpretata da Giovanna Mezzogiorno e Raul Bova nel noto film di Ferzan Ozpetec La finestra di fronte. Uno sguardo al di fuori della propria realtà per cercare un’occasione che renda la vita migliore, diversa dalla routine quotidiana, che anche se bella suscita nostalgia per l’assenza di avventura. 

Da una finestra, questa volta sul mondo, si originano le occasioni maggiori di tradimento. È infatti internet, con i suoi principali social network, a giocare un ruolo determinante nella maggior parte delle cause di divorzio in Italia come all’estero.

A confermarlo è una recente statistica dell’Associazione Matrimonialisti Italiani (AMI), che segnale come nell’80% dei casi Facebook e consimili, Twitter e Badoo in testa,  giochino un ruolo centrale nelle dinamiche di coppia. In rete nasce l’occasione del tradimento, in rete il fedifrago viene scoperto e sulla rete vengono reperite le prove per il processo.

In effetti uno studio dell’Università di Barth, ormai di alcune settimane fa, aveva sostenuto con convinzione che il tempo libero trascorso sul web fosse eccessivo, con grandi ripercussioni sui rapporti di coppia. I mariti non avranno quindi da lamentarsi se mentre loro, sempre alle prese con computer, videogiochi, siti specializzati di poker o casinò sul web, si dilettano magari a giocare online a texas holdem, le mogli trovano su internet un modo diverso per ingannare il tempo. Sono le donne, infatti, secondo questo studio inglese le più propense, essendo per natura curiose, a trascorrere il tempo su facebook, che come abbiamo visto crea le migliori occasioni per tradire. Che dire poi del social network creato da Ashley Madison? Un sito con 15 milioni di utenti divisi in 25 paesi: un modo per organizzare un tradimento perfetto per la situazione, la scelta del partner, la privacy.

Certo non si corre il rischio di rimanere all’oscuro di tutto, le notizie corrono veloci sul web, piuttosto sarà complicato riaggiustare il vaso una volta rotto. Solo il 13% degli uomini è disposto a riaccogliere una donna che lo ha tradito. Più comprensivo invece il gentil sesso, che ha una soglia di tollerabilità pari al 56%.

 

Every One 2012: sconfiggere la mortalità infantile è possibile. www.savethechildren.it

È partita, per il quarto anno consecutivo, la campagna di Save the Children Every One, contro la mortalità infantile nel mondo. Sono 6,9 milioni i bambini che ogni anno muoiono prima di compiere i cinque anni, cinquantuno ogni 1.000 nuovi nati, uno ogni cinque secondi. Il 99% di queste morti avviene nei paesi in via di sviluppo e un bambino su tre non arriva a compiere cinque anni per colpa della malnutrizione. Nonostante la produzione agricola sia in pratica raddoppiata negli ultimi cinquanta anni, nel mondo la fame rimane al primo posto delle cause di mortalità infantile.

Le cifre sono sconvolgenti, sono, infatti, quasi 200 milioni i bambini sotto i cinque anni che soffrono di malnutrizione, responsabile di 1/3 di tutte le morti infantili. E se gli altri indicatori sulla condizione dell'infanzia fanno registrare dei progressi negli ultimi anni, il tasso di bambini malnutriti nei paesi in via di sviluppo è cresciuto dell'1,2%, e si stima che 60 milioni si trovino in Africa.

Save the Children nel 2009, in risposta a questo dramma mondiale, ha lanciato Every One la sua più grande campagna internazionale per dire basta alla mortalità infantile, per garantire a ogni bambino il diritto di vivere, di crescere sano e forte. Every One, dunque, perché ognuno di noi può fare qualcosa per salvare la vita di un bambino e contribuire al raggiungimento del 4° Obiettivo di Sviluppo del Millennio: ridurre di due terzi la mortalità infantile e di tre quarti quella materna entro il 2015.

La campagna Every One ha lo scopo di:

portare avanti programmi di salute e nutrizione materno-infantile in 38 Paesi del mondo;
fare pressione sui governi affinché si impegnino a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, intensifichino gli sforzi nel campo della salute materno-infantile, assicurino lo stanziamento di risorse finanziarie adeguate e il mantenimento degli impegni presi, per garantire così a ogni bambino il diritto alla vita e alla sopravvivenza;
raccogliere fondi da destinare ai progetti di salute materno-infantile;
lavorare per generare un movimento di opinione che contribuisca a fare pressione sui governi affinché il tema della mortalità materno - infantile abbia più spazio nell'agenda politica.

I risultati

Grazie al contributo di tutti, nel 2011 abbiamo raggiunto 50,6 milioni di bambini e mamme in età riproduttiva e in particolare:
269.431 bambini sono nati con l'aiuto di una levatrice adeguatamente formata; 650.384 bambini sono stati vaccinati;
179.041 famiglie con bambini sotto i 5 anni hanno ricevuto denaro o beni per migliorare la loro alimentazione;
sono stati trattati 5.119.322 casi di malaria, polmonite, diarrea;
sono stati realizzati 919.815 interventi per prevenire la morte dei neonati durante il parto e per proteggerli dalle principali malattie.

Dal 2009 a oggi abbiamo ottenuto risultati importanti, ma i nostri obiettivi sono ancora più grandi.

È importante continuare perché molto ancora dobbiamo fare insieme, per questo Every One quest'anno è partita con il lancio del rapporto WITH-OUT. Fame e sprechi: il paradosso della scarsità nell'abbondanza, uno studio per sottolineare l'importanza del cibo e per denunciare il disequilibrio tra le economie del mondo e l'accesso alle risorse nel fatto che 1/3 della produzione mondiale di cibo viene perduta o sprecata ogni anno.

 

IL JAZZISTA RENZO ARBORE E LA NOTTE ESAGERATA DELLE TESTEDIALKOL

IL JAZZISTA RENZO ARBORE E LA NOTTE ESAGERATA DELLE TESTEDIALKOL Renzo Arbore ospite di Sergio Staino alla serata del 6 settembre 2012 al Parco delle Cascine di Firenze, ha parlato con gli studenti TESTEDIALKOL nell'ambito del progetto sulla diffusione gratuita degli  alcoltest fra i giovani, iniziativa autofinanziata dalla Onlus Generazioni Contatti.

"- La notte agli inizi degli anni ottanta - ha raccontato Renzo Arbore - finiva alle 11 di sera e c'era invece voglia di prolungare la nottata che é sempre stato un periodo formidabile di meditazione e creatività; m'inventai allora QUELLI DELLA NOTTE e la canzone MA LA NOTTE NO, che ebbero entrambi molto successo !"

" - Oggi - afferma Arbore - si vive una notte esagerata, abusando di sostanze chimiche fra le quali l'alcool.... e gli effetti negativi, poco visibili sul momento, si sentono presto ed aumentano col tempo!"

Incalzato dagli studenti che lo hanno intervistato per la realizzazione della web-chiaccherata, Arbore ha precisato: "- come jazzista ad inizio carriera, ho chiesto talvolta aiuto all'alcol per superare  la timidezza e suonare con maggior libertà,  ma quando ho visto che mi offuscava la creatività e mi faceva straparlare, ho smesso e... tutta la mia vita professionale é stata a base di caffè e cioccolata !"

Il presidente della Onlus Generazioni Contatti, Matteo Lucherini, ha chiesto di dare un consiglio ai giovani ed agli adulti al jazzista Renzo Arbore che non si é fatto pregare:

"- Chi beve troppo s'allontana dal mondo reale; nella mia esperienza lavorativa ho visto persone perdere occasioni di lavoro perché bevevano ed erano considerate inaffidabili.

Ci son altri modi per divertirsi...uno su tutti?  Un rapporto d'amore fra la bocca profumata di Lei e la bocca profumata di Lui!"


La web-chiacchierata sul divertimento consapevole con gli studenti del progetto BEVI CON LA TESTA, ribattezzato sul web TESTADIALKOL


 

O’scia’ compie dieci anni, Baglioni sempre in prima linea O’scia’ compie dieci anni con tre serate di musica e spettacolo da ieri 27 settembre a sabato 29 settembre per una edizione speciale della rassegna nella quale, per la prima volta, i dodici grandi artisti si alterneranno sul palco della Guitgia.

Quest’anno, grazie ad un importante lavoro di squadra tra la neonata O'scia' Onlus, Nazionale Italiana Cantanti, Esaote, Ministero della Salute e Assessorato della Salute Regione Siciliana – verrà donata a Lampedusa la prima apparecchiatura per la risonanza magnetica Whole Body.

Si tratta di AIRIS VENTO LT 0.3T, un tomografo a risonanza magnetica ad architettura “open” di ultima generazione, con un sistema a corpo intero (whole body) di elevate prestazioni – prodotto da Hitachi Medical Corporation e commercializzato in Italia da ESAOTE - che costituirà la base del nuovo presidio sanitario di Lampedusa e Linosa. Per la prima volta, la gente della Pelagie potrà sottoporsi ad importanti e delicati esami diagnostici senza essere costretta a imbarcarsi su traghetti, aerei o elicotteri e lasciare le isole.

Un progetto che si realizza, attraverso sinergie virtuose a servizio dei cittadini, per la prima volta in Italia e che il Ministero della Salute ha ritenuto di grande importanza perché corrisponde all’obiettivo di rendere più appropriato il ruolo del Servizio Sanitario Nazionale in zone disagiate e di ottimizzare la risposta sanitaria nelle piccole isole ed in località caratterizzate da difficoltà di accesso.

‘Un segno concreto, di grande valenza simbolica – ha sottolineato Claudio Baglioni, ideatore e animatore di quella che è considerata la più importante rassegna di musica e arti per il sociale in Europa – di quello che è il significato autentico e profondo di parole come integrazione, solidarietà e partecipazione.’

‘Da dieci anni – ha aggiunto Baglioni – la Fondazione O'scia' lavora per dimostrare che costruire una società più aperta, più solidale e più umana è possibile, anche raccogliendo l'esempio che ci viene da una realtà di frontiera come Lampedusa. Siamo particolarmente felici, quindi, che il nostro impegno – dopo aver portato a Lampedusa l'attenzione della politica, dei media e dell'opinione pubblica, non solo italiani ma di tutto il mondo – possa aiutare le Pelagie a fare un altro importante passo avanti sulla strada di un futuro nel quale essere isolani non significhi più essere isolati e inascoltati, ma protagonisti di una grande comunità che non lascia indietro nessuno e che offre a tutti eguali opportunità di crescita e sviluppo.’

'Nessuno – ha concluso Baglioni - in questi dieci anni, se n'è andato da Lampedusa così com'era arrivato. Non la gente di qui, non le migliaia di amici venuti da fuori, non quanti hanno collaborato all'organizzazione e nemmeno gli artisti. O'scia' è cresciuta ed è cambiata insieme a loro e grazie a loro, e loro sono cresciuti e sono cambiati insieme e grazie ad O'scia' e CiaO'scia' è il nostro modo di dire grazie a tutti per il significato e il valore di questa crescita e per essere stati e continuare ad essere ambasciatori del messaggio di O’scia’ nel mondo’.


 

Enrico Berlinguer - Storie gentili, future memorie

Enrico Berlinguer - Storie gentili, future memorie Enrico Berlinguer
Storie gentili, future memorie
 
5/14 ottobre 2012
Palazzo Lanfranchi, Matera

Prende il via il 5 ottobre questa bella mostra dedicata a Enrico Berlinguer. Bella perché chi la propone si caratterizza per vitalità e grande passione politica, i giovani di Fondazione Basilicata Futuro; una squadra che ho avuto il piacere di incontrare recentemente a Melfi in occasione dell'iniziativa Viaggio lento a sud di Eboli. Bella perché ci racconta per immagini una delle stagioni più dense della nostra vita politica, di quella sinistra italiana mai dimenticata; perché ci racconta di un leader amatissimo, Enrico Berlinguer.

Storie gentili, future memorie, come sottolinea Giovanni Casaletto presidente di Fondazione Basilicata Futuro, è una trilogia di eventi attraverso i quali presentare le figure di Enrico Berlinguer, Aldo Moro e Sandro Pertini:

"L'obiettivo nostro è quello di attraversare il ricordo, fermandosi solo per qualche istante, attraverso la più classica delle rappresentazioni artistiche (la foto), per raccontare il passato, riattualizzare le emozioni e compiere un passo accorto verso il futuro".


 

Pagina 11 di 16

«InizioPrec.111213141516Succ.Fine»

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner

Il Meteo

fbPixel