Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character
Ci siamo trasferiti sul .com



DJ ANICETO E DR FEELX INSIEME PER UN DISCO ANTIDROGA

Venerdì 16 Gennaio 2015 17:08


clicca qui per le news su Kayenna.com

DJ ANICETO E DR FEELX INSIEME PER UN DISCO ANTIDROGADue divi del mondo delle discoteche si incontrano per dare vita a un vero e proprio 'anthem' contro tutte le dipendenze; il primo è Dr Feelx, da oltre trent'anni protagonista con la sua potente voce sui più importanti network radiofonici e voce ufficiale del programma cult TV ‘Chiambretti Night’, l'altro è Dj Aniceto, da sempre impegnato nel sociale, popolare guru antidroga; da questo fortunato incontro è nato un disco imperdibile dai suoni electro deep house e destinato alle discoteche di tutto il mondo.
Il disco non a caso si intitola STOP THEM DRUGS, (ferma le droghe), il messaggio sociale che intende lanciare è chiaro; solo bella musica per poter raggiungere le più alte vette di un divertimento sano.
La produzione del brano è stata curata da Gianpiero Xp, noto conduttore e Dj-Producer di Radio Ibiza Dance Station, Ellis Colin e Andrea Lp ed è disponibile in tre versioni:
1. Gianpiero Xp, Ellis Colin dal coinvolgente sound Deep House.
2. Andrea Lp, che arricchisce il groove con un raffinato saxy sound.
3. Gianpiero Xp Reworked, dai suoni Electro House perfetti per le big room.
Da oggi Stop them drugs è in alta rotazione sulle migliori radio italiane e da fine mese in vendia su tutti gli store digitali per l'autorevole etichetta discografica EXECUTIVA MUSIC

"Sono molto felice" - Ha affermato Dj Aniceto -"E'un vero piacere per me collaborare con Dr Feelx. Ci conosciamo da tantissimi anni, ancora prima delle nostre esperienze televisive insieme al grande Piero Chiambretti. Abbiamo dato vita ad un vero e proprio inno antidroga perche' tutti e due siamo legati ai sani valori. Abbiamo un cuore grande, e siamo sicuri che con la nostra sensibilita artistica, le nostre esperienze lavorative e la bella musica si possono raggiungere le più alte vette del divertimento sano. Con la musica dance si puo' fare tutto, anche cercare di salvare vite umane, ed e' questo il nostro intento.

{youtube}KoRW-wi20sQ{/youtube}

 

Dj Aniceto contro tutti! In una sola giornata su twitter riesce provocare l'ira di Totti, Rudy Zerbi e Rocco Siffredi.

Lunedì 12 Gennaio 2015 18:50

Dj Aniceto contro tutti! In una sola giornata su twitter riesce provocare l'ira di Totti, Rudy Zerbi e Rocco Siffredi.Aniceto, il dj piu' impegnato nel sociale è protagonista in queste ore di una querelle contro migliaia di fans di Francesco Totti per il tanto pubblicizzato selfie del derby romano di ieri sera. Sono tre i cinguettii postati da Aniceto contro l'autoscatto di Totti, tutti al vetriolo: "Totti si dovrebbe solo vergognare per questo selfie. Cattivo maestro per i giovani"; "Non pensate ai Selfie. Pensate alla Madonna. Totti redimiti"; "I #selfie fanno male come la droga. Mettetevelo in testa. Il cellulare ci porta alla perdizione #selfietotti". I messaggi del Dj antidroga si sono immediatamente meritati migliaia di twit di risposta, tutti contro il dj pensiero.
Tra i tifosi eccellenti di Totti che si sono esposti per difendere la sua scelta c'è anche Rudy Zerbi che allegramente ha mandato a fare in...bip il dj con il twit "@djaniceto a Anicè.. mavaffanculo!!".
Le esternazioni del Dj Aniceto profumano di provocazione, si è scagliato contro l'uso smodato del telefonino, dimenticando, forse, che è lui stesso vittima di questo tipo di abuso.
In tenuta da perfetto provocatore il DJ, pupillo di Piero Chiambretti, oggi non si è fatto mancare proprio nulla, scagliandosi anche contro il Rocco nazionale. Siffredi che è stato scelto per la prossima edizione dell'Isola dei famosi si è visto twittare: "Oggi come oggi basta essere un superdotato per finire in televisione. La Madonna Piange. Vergognatevi. #RoccoSiffredi #isoladeifamosi", la risposta del simpatico porno attore non si è fatta attendere: "@djaniceto brutto essere minidotati eh?". Speriamo che una bella camomilla possa rasserenare l'animo di Aniceto e se non bastasse anche un bel zuppone di latte caldo.
 

Anche Dj Aniceto a Roma per dare l'ultimo saluto a Pino Daniele.

Mercoledì 07 Gennaio 2015 18:15

Anche Dj Aniceto a Roma per dare l'ultimo saluto a Pino Daniele.Anche Dj Aniceto, uno dei dj piu impegnati nel sociale, guru dei sani valori nei programmi tv di Piero Chiambretti e membro della Consulta per le politiche antidroga a Palazzo chigi, ha partecipato questa mattina ai solenni funerali del cantante Pino Daniele tenuti a Roma al Santuario del Divino Amore.
'Non potevo non esserci per l'ultimo commosso saluto al grande Pino Daniele.'- ha affermato Aniceto - 'Ho pianto,sono stato malissimo. sono stato costretto ad allontanarmi. Pino era come un parente per me. La sua musica ha accompagnato la mia vita, la mia crescita artistica e non solo. Non per niente il mio primo concerto in assoluto al quale ho assistito è stato il suo. Nel 1980, allo stadio vestuti di Salerno a coronamento del successo del suo storico album 'Nero a meta''. Con tenerezza mi ricordo ancora il prezzo del biglietto le care e vecchie 3.000 lire... Avevo 15 anni, Eravamo tantissimi. Tutti galvanizzati e impazzivamo per la sua musica. Mi piace pensare che la sua musica moderno-blues mi abbia ispirato nella mia carriera di dj.
Con la redazione della testata giornalistica kayenna.net ho realizzato un docu-video di questa triste giornata per rendere partecipe  e coinvolgere tutti coloro che per motivi di lavoro non hanno potuto raggiungere il santuario.
Il docu-video sara' trasmesso questa sera dal canale www.youtube.com/kayenna e su tutti i miei social network.
Il verso di una sua canzone ('nun ce scassat' o cazz) è pura poesia,  e' il vero senso della vita individuato da Pino Daniele, Napoli e la Campania, perdono una bandiera importante, un cantautore eccezionale, schivo e umile solo come i grandissimi sanno essere. A Pino, dobbiamo mille momenti di felicità, di amore e di orgoglio, grazie alle sue poesie che hanno preso sempre l'anima.
Le abbiamo ascoltate, ballate e cantate mille volte, sottovoce e a squarciagola e che continueremo ad intonare sempre, finché rimaniamo su questa terra, con qualche lacrima silenziosa che ci asciugheremo di nascosto.
In un mondo musicale ormai fatto di canzonette che durano pochi giorni lui invece rimarra' per sempre.
Gli artisti come Pino Daniele, sono sicuro, non moriranno mai, Solo si allontanano. Ne sono convinto,da fervente credente della Santa Madonna vergine. Lo sentiremo sempre nel nostro cuore. Arrivederci Pino'. 

 

CAPODANNO: DEEJAY ANICETO, RAGAZZI FATE GUIDARE CHI NON BEVE

Martedì 30 Dicembre 2014 14:51

DJ aniceto«Cari giovani festeggiate nelle vicinanze delle vostre case ed andate a piedi oppure fate guidare chi non ha bevuto o prendete un taxi». È l'appello che lancia dj Aniceto, uno dei dj impegnati nel sociale, membro della Consulta Antidroga presso Palazzo Chigi, dopo i frequenti incidenti che hanno visto come colpevoli drogati e ubriachi al volante . «Amo le feste di capodanno organizzate nelle piazze e spero che se ne facciano sempre di più: i giovani si trovano la festa a pochi passi da casa non rischiando cosi incidenti stradali! Dobbiamo stare attenti e non trasformare in tragedia quella che dovrebbe essere la notte più divertente e più spensierata dell'anno», aggiunge Aniceto, promotore di campagne antidipendenza su facebook e twitter, testimonial dei sani valori in tv con Piero Chiambretti e protagonista di tante notti in discoteca, dal Nord al Sud d'Italia. «Trovo che sia davvero triste cercare la spensieratezza della bella età nello stordimento dell'alcol e della droga e non in quel che di bello il mondo ha ancora da offrire. Mi piacerebbe, inoltre, che tutti gli addetti ai lavori e sto parlando anche dei troppi politici del nostro Paese - spiega Dj Aniceto - si passassero una mano sulla coscienza e nonostante crisi e spending review lanciassero sempre messaggi concreti e positivi soprattutto in questi giorni di festa, dalle discoteche ai social network, per ribadire un secco no a sostanze dannose come le droghe e i superalcolici a favore del sano divertimento».

 

Sabato 20 Dicembre 2014 15:34

Emis Killa a Dj Aniceto: «Dillo che ti fai». E lui:«Le canne fanno molto male»Twitter ci ha da tempo abituati a litigate 'vip' e ieri ne è avvenuta una abbastanza insolita, che ha visto come protagonisti due 'miti' dei giovani.

Botta e risposta 'social'al vetriolo tra il noto DJ antidroga Aniceto paladino dei sani valori e il rapper cinque volte disco di platino Emis Killa; tutto è iniziato dall'invito a retwittare il sito droganograzie.it postato dal Dj sulla bakeka del noto musicista: "droga No Grazie, Sito per i giovani sulle droghe www.droganograzie.it dedicato ai giovani che vogliono capire RT grazie". Pronta è stata la risposta di Emis: "Aniceto dillo che ti fai" ... dillo che ti fai al DJ??? Ma Dj Aniceto è un buono e quindi "L'ho perdonato ma vorrei dire a @RealEmisKilla che le canne, nel terzo millennio, fanno molto male" Emis non ci sta e twitta "Dai Aniceto, io scherzavo, ero volutamente ironico, ma fu non fare il pesante.", ma poi i toni si rasserenano definitivamente con Aniceto che placido digita: "Lo so Emis, sei forte, hai tantissimi fans molto meritati. quello che ho scritto e' diretto a loro come informazione. Abbraccio".

Tutto è bene quel che finisce bene, l'importante è far passare il messaggio: Droga? No grazie!
 

Tor Sapienza 2014 - alcune considerazioni...

Sabato 22 Novembre 2014 14:40

Tor Sapienza, un no deciso alla guerra tra ultimi e penultimi, questo sembra essere il concetto che unisce una buona parte dei cittadini della borgata; il desiderio comune è quello di fermare la bomba sociale che qualcuno cerca di innescare. L'accusa è rivolta alle alle scelte miopi che hanno reso Tor Sapienza la banlieu della Capitale.


 

Autunno, tempo di viaggi

Giovedì 20 Novembre 2014 20:37

Autunno, tempo di viaggiI marciapiedi dipinti di giallo e di rosso, il tepore di una tazza di cioccolata calda, il profumo delle caldarroste che invade le strade. L’estate, con il suo calore e la sua frenesia, è ormai solo un ricordo, mentre il generale inverno, con il suo rigore e la sua durezza, non ha ancora bussato alla porta. L’autunno invece è una stagione di sensazioni lievi, che solletica i cinque sensi e accompagna dolcemente i pensieri. Ed è proprio per questa ragione che in tanti decidono di programmare il loro viaggio in questi mesi.

Viaggiare in autunno infatti permette di conoscere le destinazioni in maniera slow, di godere dei dettagli, di non essere obbligati a file interminabili e alla fastidiosa calca. Cosa di meglio allora che questa stagione per visitare alcune delle città più belle d’Europa? E se scegli di muoverti con i viaggi in bus di iDBUS, non dovrai far altro che reclinare il sedile, sintonizzare la tua musica preferita e goderti comodamente dal finestrino lo splendido paesaggio. Ecco qui tre buoni suggerimenti per una vacanza d’autunno indimenticabile.

Londra

Qualsiasi epoca dell’anno è buona per visitare Londra. Eppure, oltre ai magnifici colori di cui si tingono i parchi della città, una buona ragione per andarci in autunno sono i mercatini di Natale, che invadono la città a partire dal 2 novembre. Ce n’è per tutti i gusti, da quelli più lussuosi a quelli dell’usato, da quelli che vendono solo prodotti biologici e solidali a quelli più alternativi. Qualunque sia il vostro stile, sarà impossibile non trovare un regalo unico e originale per i vostri cari.

Bruxelles

Un pic-nic improvvisato? Un cinema-gourmet? A Bruxelles probabilmente troverai questo e molto altro ancora. La capitale del Belgio infatti è conosciuta nel mondo per le sue moules-frite e le statue che fanno la pipì, ma da alcuni anni è anche la sede del Brusselicious Festival, un evento dedicato agli amanti della buona tavola. Vi partecipano decine di ristoranti della città, che offrono le loro specialità a chiunque voglia sentirsi gourmet per un giorno (o una settimana, dieta permettendo…). Un consiglio: non perdetevi la degustazione di champagne “Bubbles in Brussels” e la Tram Experience, il pranzo servito a bordo di un tram che sferraglia per le vie della città.

Parigi

Parigi è sempre Parigi. Ma forse lo è ancora di più quando i viali lungo la Senna assumono i magnifici colori di questa stagione. Ma c’è anche un’altro ottimo motivo per decidere di fare una scappata nella capitale francese ed è il Festival d’Autunno, un appuntamento dedicato all’arte contemporanea che dura fino al 31 dicembre. Creato da Michel Guy nel 1972, il Festival d’Autunno è uno dei più importanti d’Europa nel suo genere. Per tre mesi, musica, teatro, opera, arti plastiche, cinema e letteratura invadono le strade di Parigi, dando un’area intelettualle alla Ville Lumiere.

 

Pausini,Giorgia, Dj Aniceto lanciano campagna sms contro droga e bullismo.

Giovedì 30 Ottobre 2014 19:15

Pausini,Giorgia, Dj Aniceto lanciano campagna sms contro droga e bullismo.Lo scorso lunedì è stato attivato praticamente in tutta Italia il 43002 un numero telefonico gratuito indispensabile per segnalare vicende di bullismo e di spaccio all’interno e nelle vicinanze delle scuole. Il numero è stato istituito dal Dipartimento di pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno per il progetto 'Un Sms contro droga e Bullismo'. Possono chiamare i diretti interessati, i genitori dei ragazzi coinvolti ma anche amici e parenti e chiunque sia a conoscenza di vicende di questo tipo.
Il Dj Aniceto, Uno dei dj piu impegnati nel sociale, membro della Consulta per le politiche Antidroga a Palazzo Chigi e testimonial dei sani valori in tv in numerosi programmi televisivi anche con Piero Chiambretti, entusiasta del progetto  e consapevole dei suoi molteplici benefici ne ha sposato subito la nobile causa ed è diventato paladino di questa iniziativa, Inglobandola nella sua campagna di sensibilizzazione contro le dipendenze che attua da molti anni sui social network.
Dj Aniceto infatti trascorre tutto il suo tempo libero informandosi, per evidenziare quei fatti e quelle notizie che possono aiutare i giovani a tenersi lontano dalle droghe e da tutte le forme di dipendenza, diffondendo consigli tramite twitter e Facebook. La sua campagna raggiunge centinaia di migliaia di followers.
"E' una delle iniziative piu' importanti che lo Stato ha realizzato in questi ultimi anni - Ha affermato Aniceto - Tutti devono conoscere questo numero Sms che puo salvare veramente vite umane. Desidero ringraziare i tanti personaggi famosi che mi hanno aiutato ad amplificare e a diffondere questo numero su Twitter dimostrando una grandissima sensibilità verso queste problematiche; un grazie speciale, quindi, va a Laura Pausini, Giorgia, Alfonso Signorini, Massimo Boldi, stefano Gabbana, Lorella Cuccarini, Gianluigi Nuzzi e Costanza Caracciolo, Insieme abbiamo raggiunto quasi 4 milioni di followers. Tutti dobbiamo lottare con ogni mezzo, affinchè ad un giovane non venga calpestato il futuro;  occorre una seria politica di informazione, bisogna partire dalle scuole, con l'aiuto indispensabile dei professori, ma il messaggio deve essere veicolato anche, come nel mio caso, attraverso internet e i social network ed anche dalle discoteche, 'gli unici centri di aggregazione giovanili'. Ma bisogna fare presto.  Dopo, quando ci sono di mezzo i morti, non serve più essere duri e determinati".


 

Dj Aniceto al WeFree Days di San Patrignano per urlare: Abbasso la droga!

Giovedì 09 Ottobre 2014 12:35

Dj Aniceto al WeFree Days di San Patrignano per urlare: Abbasso la droga!Al via domani 10 ottobre, la settima edizione dei WeFree Days, che per tre giorni, vedranno protagonisti i giovani a San Patrignano. Forum e incontri saranno la cornice di un evento che si pone l’obiettivo di portare i ragazzi, verso un divertimento sano e un futuro migliore. L’evento si svolgerà Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il Patrocinio del Comune di Rimini e grazie agli sponsor Ania, Mapei, Poste Italiane, Lutech e Lamborghini Trattori ed è una realtà che negli anni si è consolidata grazie alla propria mission e al progetto annuale di prevenzione della comunità. Quando si parla di giovani e soprattutto ad un pubblico giovane, e di problematiche legate all’utilizzo di alcool e di sostanze stupefacenti, non poteva mancare Dj Aniceto. Membro della Consulta per le politiche antidroga a Palazzo Chigi, è diventato ormai, un punto di riferimento per chi come lui, ha deciso di sostenere la nuova generazione urlando a gran voce: “Abbasso la droga”.  Il dj antisballo, aprirà l’edizione 2014 dei WeFree Days, incontrando i numerosi ragazzi provenienti da tutta Italia. Da anni l’impegno del Dj salernitano, è volto a sensibilizzare le nuove generazioni verso un divertimento sano e ad inseguire le proprie passioni, dicendo fermamente no, a tutte quelle sostanze stupefacenti e all’alcool, che sono utilizzate in un numero sempre maggiore da parte dei giovani, distruggendo così la propria vita. Saranno più di 2500 gli studenti provenienti da tutta Italia, che giungeranno ai WeFree Days, per distinguersi dalla massa e lottare per il proprio futuro e per il diritto di potersi divertire in modo sano. Divertimento, recupero, passioni e futuro, questi i temi su cui si incentreranno le tre giornate, con forum istituzionali, alla presenza di personaggi famosi dello sport e del mondo dello spettacolo e non solo. Tra gli altri ci saranno Gabri Ponte, Carlton Myers, storico capitano della nazionale di basket, l’inviato di Striscia la Notizia Luca Abete con il suo progetto per i giovani #noncifermanessuno, il cantante Attilio Fontana, lo scrittore Fulco Terzani, figlio di Tiziano e il cantante Gianmarco Dottori. A moderare gli interventi Tamara Taylor.
Per la prima volta inoltre da questa edizione sarà assegnato il premio WeFree ad un giovane che si è distinto nel mondo del sociale.
“Sono orgoglioso ed emozionato per la partecipazione ai WeFree Days, ho sempre dimostrato che con la musica da discoteca i messaggi di prevenzione possono passare più facilmente ai giovani – ha dichiarato Dj Aniceto - Essere invitato a parlare a migliaia di giovani in un autorevole evento che crede nel vero e sano divertimento mi riempie di gioia e responsabilità. A San Patrignano porterò la mia testimonianza, le mie idee, il mio modo di far vivere la notte libera da paradisi artificiali – continua Dj Aniceto - Come in tutte le mie performance cercherò di essere sempre a favore della positività e della vita.”

 

Venerdì 26 Settembre 2014 14:37

FESTA DELLA PIZZA PATRIMONIO D’ITALIA SBARCA AL VATICANOL’evento tanto atteso che ha girato nel corso degli anni, l’Italia e l’Europa, per la seconda volta approda al Vaticano, per far gustare a Papa Francesco la pizza salernitana. Si tratta di Festa della Pizza Salerno, la kermesse, che da sempre unisce le famiglie per divertirsi e gustare l’ottima pizza salernitana con i sapori tipici della tradizione campana, giunge nella capitale per un’occasione molto speciale. Venerdì 26 settembre infatti, in occasione della Festa della gendarmeria vaticana, all’interno dei Musei vaticani, la troupe di Festa della pizza promuoverà, come da prerogativa dell’evento, i sapori e i prodotti della pizza campana. L’evento, promosso da Effe Emme Eventi, è stato possibile grazie alla collaborazione collaudata nel tempo con il Vaticano, che darà vita a progetti futuri nella Capitale per la prossima primavera. Tra le pizzerie di Festa della Pizza saranno presenti alcune tra le storiche realtà, come Filippo’s Pizza, Reginè, Antico Borgo e Vac e press, che daranno vita al sapore della pizza tradizionale. Un’altra conferma quindi, per la Festa della Pizza, che torna al Vaticano, grazie allo spessore che negli anni ha regalato all’evento. Un percorso consolidato nel tempo, con la collaborazione di personale qualificato che ha saputo credere nella manifestazione, un evento capace di distinguersi con la volontà di puntare sulle eccellenze campane, ha permesso quindi, il riconoscimento di Patrimonio d’Italia dal Ministero del Turismo, e il raggiungimento di un altro traguardo in Vaticano. Un momento di promozione anche del territorio, che vuole portare avanti Festa della Pizza, che negli anni ha fatto emergere i volti belli di Salerno e che regala in questa occasione, alla propria città, un altro merito sul panorama nazionale.

 

Lunedì 15 Settembre 2014 11:24

Dj Aniceto"Genitori, fate attenzione,la droga è un nemico per i vostri figli molto più vicino di quanto crediate" - questo l'appello di Dj Aniceto, uno dei dj piu' impegnati nel sociale, membro della Consulta per la politiche antidroga a Palazzo Chigi e testimonial dei sani valori in tv anche per Piero Chiambretti. "Oltre alle discoteche, giro da anni le scuole per incontrare gli studenti, ho una linea diretta sui vari social network come Facebook e Twitter" - Ha affermato Aniceto - "Mi piace confrontarmi con loro per capire, perchè la droga, perche l'alcol, che senzo ha rovinarsi la vita. Adoro far parlare i giovani, ascoltarne i problemi, i sogni, le ambizioni. Ma troppo spesso resto sconcertato da ciò che sento. Con semplicita' disarmante mi esprimono l'inenarrabile: Se uno vuole, non fa fatica a procurarsi sostanze stupefacenti pesanti a scuola, su internet, sono facili da trovare e costano poco. Non ci sono luoghi protetti, non esistono ambienti giovanili immuni dalla droga. il primo approccio con gli stupefacenti avviene durante la scuola media, in genere perché trovano lo spacciatore all'uscita. Spacciatori dalla faccia pulita che non fanno paura, perché vestono come uno loro. Il passaggio, poi, alle droghe pesanti e' visto come un gioco. Sono molto attratti dalle toy drugs comunemente dette droghe giocattolo come i nuovissimi 'fantasmini' pasticche di ecstasy vestite da piccoli fantasmi. Molti di loro si drogano perche' spinti dagli amici. Vogliono far parte del 'Gruppo'. La cosa piu grave è che ormai la droga nei ragazzini è diventata un'abitudine, una routine. Non fa piu' paura. Anche per quelli che non vogliono provarla. Se qualcuno nel gruppo fuma spinelli, non ci si fa piu' caso" - Conclude Dj Aniceto - "Genitori, i giovani di oggi possono essere salvati solo dal dialogo. Devono sentirsi rispettati ed ascoltati, soprattutto in famiglia. Tenete sempre alta l'attenzione: tutti i ragazzi passano dei periodi di ribellione e l'atteggiamento un po' rude e scostante può essere confuso come una fase adolescenziale."

 

La giornata mondiale del debito ecologico Da fine agosto cominciamo a consumare le scorte

Martedì 19 Agosto 2014 09:25

La giornata mondiale del debito ecologico Da fine agosto cominciamo a consumare le scorteSecondo l’orientamento degli ultimi anni, la giornata mondiale del debito ecologico, l’Earth Overshoot Day, arriva sempre prima. Nel 2013 infatti questo non felice appuntamento era caduto il 20 agosto e purtroppo non sembrano esserci inversioni di tendenza nel 2014. Questo è il giorno in cui l’umanità esaurisce il suo budget ecologico per un anno e comincia a vivere oltre il limite. Il Global Footprint Network (centro di ricerca internazionale sulla sostenibilità) stima che in meno di otto mesi si consumano più risorse rinnovabili e capacità di assorbimento della CO2 di quanto il pianeta possa mettere a disposizione per un intero anno. Si inizia quindi a prelevare stock di risorse e si accumula anidride carbonica in atmosfera.

Proprio come in un bilancio con entrate e uscite, il Global Footprint Network misura la domanda e l’offerta di risorse naturali e di servizi ecologici, misura la nostra impronta ecologica, cioè la domanda mondiale di terreni agricoli, pascoli, foreste e zone di pesca necessari per sostenerne i consumi, e la mette a confronto con la capacità di questi ecosistemi di generare nuove risorse e assorbire i rifiuti che produciamo. I dati che si ottengono dovrebbero far riflettere, visto che ad agosto abbiamo già esaurito le risorse annuali e siamo costretti ad intaccare risorse che la natura non sarà in grado di rigenerare. Si può dire che viviamo a debito!

Occorre diffondere una nuova cultura, cambiare le nostre abitudini quotidiane, il nostro stile di vita – afferma il direttore del Parco Gianni Guaita, che prosegue – una buona partenza potrebbe essere ad esempio lasciare la macchina più spesso possibile, fare una bella passeggiata se non dobbiamo allontanarci troppo da dove siamo. Quando è possibile, mangiare cibi di stagione, magari acquistati da chi sappiamo che li produce vicino a noi. Consumare meno risorse, stare attenti all’acqua, inquinare meno. L’ambiente è fragile ed ha bisogno di tutte le nostre attenzioni. Questo è il nostro impegno al Parco del Treja.”

 

Pagina 2 di 118

«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner

Il Meteo

fbPixel