Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character
Ci siamo trasferiti sul .com



Maroni a 'Vieni via con me' dopo le polemiche chiuse da Ruffini.


clicca qui per le news su Kayenna.com

Maroni ospite di Vieni Via COn Me Il monologo di Roberto Saviano aveva suscitato la stizza del Ministro dell'Interno leghista Roberto Maroni.

Ma perchè questa rabbia? A tal punto da far paventare rotture con il Viminale ?

"Vieni via con me non è un talk politico ed a mio avviso le parole di Roberto Saviano non sono state in alcun modo offensive né per la persona del ministro né per il movimento politico al quale il ministro appartiene" ha affermato il direttore di Rai tre.
"Saviano ha chiesto solo che si aprano gli occhi -dice sempre Ruffini- proponendo un tema drammatico: quello del tentativo delle mafie di infiltrare il tessuto economico sociale e politico del Nord come di tutte le altre comunità. Credo davvero che Saviano non abbia diffamato nessuno. Semmai ha chiesto a chi lo ascoltava di aprire gli occhi. Così come credo che il ministro degli Interni sia il ministro di tutti. E che sulla lotta alla criminalità organizzata non ci si possa o debba dividere" Risponde così il direttore di Raitre all'indignazione di Roberto Maroni.

Lo scrittore Roberto Saviano, in effetti, aveva descritto con dettagli degni della miglior cronaca ed in nulla diffamatori, i loschi affari compiuti dalla 'ndrangheta al Nord ed in Lombardia in quanto cuore pulsante dell'alta finanza.

"Saviano ha raccontato un fatto e il fatto è vero- aveva detto qualche giorno fa anche l'onorevole Antonio Di Pietro, ex pm di Mani Pulite- allora chi fa politica dovrebbe sentirsi responsabilizzato da quel fatto, non arrabbiato. Quella denuncia e quel monito io l'ho sentito anche su di me come esponente di un partito, ma la speculazione che se ne sta facendo è volere far credere che Saviano volesse esprimere un suo giudizio, invece che raccontare un fatto" aggiunge Antonio Di Pietro, oggi leader di Idv.

Ruffini dunque avrebbe invitato Maroni a dire la sua in trasmissione, lunedì 22. Ed il ministro dell'interno ringrazia in una nota diffusa dal Viminale dicendo d'esser soddisfatto della risposta del direttore di Raitre che accoglie così la sua "richiesta di intervenire".
Ruffini, però, ha imposto che il ministro si attenga al format dello show, specificando: "Se Maroni non intende fare una precisazione, ma leggere un elenco o una sua lista in veste di ministro degli Interni, esattamente come gli altri politici fin'ora ospiti, sarà il "benvenuto." Non è sede di campagna elettorale insomma Vieni via con me e non è neppure un talk politico. "Per quanto riguarda più in generale Rai3, che non è né può essere certo il tutto della televisione italiana, il ministro è già stato invitato alla prossima puntata di Ballarò e sarà ospite questa domenica di In ½ ora" ha concluso Ruffini. Perciò ora "mi auguro che tutto questo serva a chiudere equivoci e polemiche che non fanno bene a nessuno" ha aggiunto il direttore.


Correlato: Roberto Saviano a Vieni via con me: "La 'ndrangheta al nord..."

PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO ANCHE VIA FACEBOOK CLICCA QUI





Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner

Il Meteo

fbPixel