Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character
Ci siamo trasferiti sul .com




clicca qui per le news su Kayenna.com

Mara Carfagna contro Alessandra Mussolini Esuberante lo è, ma "vajassa"...

Stiamo parlando della deputata del Pdl Alessandra Mussolini, nota per il vizio-vezzo di dire sempre la sua, cioè la propria personalissima opinione su tutto, tutti...ed anche tutte le colleghe parlamentari, come la Ministra delle Pari Opportunità Mara Carfagna.

Mara Carfagna nell'intervista rilasciata al Mattino di Napoli annuncia il suo addio al Pdl a partire dal 15 dicembre, non un solo giorno prima, cioè, della fiducia al premier: fedelissima.

Entrando nel merito dello scontro tra le due parlamentari, ad innescare la miccia sarebbe stata la provocazione di Alessandra Mussolini: una maliziosa foto scattata dalla deputata Alessandra Mussolini in Transatlantico, mentre la Carfagna "ticchetta" con Bocchino.

Lo sfottò, ha spiegato l'onorevole Mara Carfagna, è stato "un atto di cattivissimo gusto che non merita commenti, ma che si addice alla persona che l’ha commesso. A Napoli le chiamano le vajasse... " dice, senza peli sulla lingua, il Ministro salernitano, ex show girl.

L'ultima goccia. " Il mio malessere - afferma inoltre il Ministro Carfagna - non è recente, risale ad un anno e mezzo fa circa: i coordinatori del partito ricorderanno bene che più volte mi sono rivolta a loro per sistemare una situazione campana molto tesa, una guerra tra bande dove vige la prepotenza e l’arroganza"... Dal punto di vista politico in effetti il malessere c'è: in Campania, infatti, gli interessi economici legati allo smaltimento dell'immondizia sono molto, ma molto, più grandi dell' ingenua velleità di "sistemare le cose" da parte di Mara Carfagna.

Nella scaramuccia tra le due dame di Montecitorio è intervenuto anche il Governatore della Regione Campania, Stefano Caldoro: "È gravissimo - dice il Presidente di Regione - che il ministro Carfagna rivolga a mezzo stampa gratuiti e volgari insulti ad una donna parlamentare. Per questo inqualificabile comportamento, in palese contrasto con le finalità che il ministero delle Pari Opportunità persegue, dovrebbe immediatamente rassegnare le dimissioni" in quanto " non in grado di ricoprire una così alta carica governativa". A Fini poi Caldoro chiede "di adottare ogni iniziativa a tutela della onorabilità e della dignità dei deputati che lui rappresenta"; a sua discolpa Mara Carfagna accusa allora la Mussolini perchè lei: "disegnava le corna sui miei manifesti !!" E non finisce qui. "La Carfagna sappia - ribatte allora minacciosa Alessandra Mussolini (sempre Pdl ) - che alla prima occasione di incontro sarà mia cura replicare ai suoi insulti, guardandola dritta in quei suoi occhioni, che dopo le mie parole, ne sono certa, risulteranno ancora più sbarrati"...

Mentre la saga di Montecitorio continuerà per anni ed anni, ci sorge spontanea una domanda: ma tra tanta politica trash, in Campania la " munnezza " non era solo per  strada? Ha dunque trasbordato: evidentemente era troppa.

Doveredicronaca

Assunta Di Vito

PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO ANCHE VIA FACEBOOK CLICCARE QUI

Correlato: Mara Carfagna ritira le dimissioni e si sposa a Capri con Marco Mezzaroma

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner

Il Meteo

fbPixel