Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character
Ci siamo trasferiti sul .com




clicca qui per le news su Kayenna.com

Centrale nucleare di Fukushima distrutta L' incidente nucleare di Fukushima ha scosso le certezze sul futuro dell'energia nucleare e ha messo in luce le debolezze di un sistema che è stato venduto come invulnerabile. Più di due settimane dopo il terremoto dell'11 marzo, il Giappone, terza economia più grande del mondo, ammette di non saper far fronte all'incidente di Fukushima, di non saper contenere la fuoriuscita di radiazioni nocive all'uomo, di non saper contenere il disastro; nel 2007 un altro terremoto aveva danneggiato una centrale nucleare in Giappone, ma il paese nipponico, super efficiente, non ha saputo imparare. 

Fukushima è situata in un posto impossibile, in una delle zone più sismicamente attive del pianeta, i suoi sei reattori sono praticamente sepolti sulla costa. E 'stato progettato per resistere a un terremoto di magnitudo 7 e uno tsunami di 5,7 metri. Il terremoto del 11 marzo è stato di 9 e lo tsunami ha raggiunto 10 metri. "Siamo stati ottimisti" ha ammesso TEPCO, pur di non riconoscere un grave errore di progettazione. 

Il Primo Ministro, Naoto Kan, ha promesso trasparenza. Ma la verità è che Tokyo ha minimizzato l'incidente. Il primo allarme è stato di livello 4 (sulla scala INES, che varia da 0 a 7) e ci sono voluti cinque giorni per dare un livello 5. Ora, siamo al livello 6, che ne farebbe il più grave incidente dopo Chernobyl (classificato al 7).

L'entità della perdita radioattiva è ancora sconosciuta. Il Giappone non ha reso pubblica alcuna stima. Il governo giapponese ha prima ordinato di evacuare la popolazione nel raggio di 20 km poi ha consigliato di lasciare le proprie abitazioni alle persone che vivono entro 30 miglia della pianta, velocemente quest'area di pericolo aumenta. I dati preoccupanti che continuamente vengono registrati giustificano la decisione. A 40 miglia a nord ovest, nel villaggio di Iitate, è stata rilevata una contaminazione da cesio-137 di 163.000 becquerel per chilogrammo (543 volte più di quanto consentito nella UE).

L'industria nucleare ha cominciato a risvegliarsi dal letargo in cui era sprofondata dopo gli incidenti di Harrisburg e Chernobyl. Sono tante le parole spese nei giorni scorsi a favore dell'energia nucleare, ma l'opinione pubblica non ha reagito positivamente alle troppe rassicurazioni, per questo in Giappone, Germania, Italia, Texas e Cile sono stati sospesi i piani per la costruzione di nuovi impianti o per estendere la vita di quelli esistenti. L'Unione europea ha annunciato una revisione dei piani di sicurezza delle centrali nucleari che porterà probabilmente a nuovi investimenti.

Articoli correlati

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner

Il Meteo

fbPixel