Google+
Ci siamo trasferiti sul .com



Michele Santoro lascia. E' l'addio alla Rai, ma...


clicca qui per le news su Kayenna.com

Santoro lascia la Rai foto web Santoro - Rai: è finita. E' stata firmata dalla Rai e dal conduttore la risoluzione consensuale del contratto.

Michele Santoro dunque se ne va dalla Rai, ma senza accettare la clausola di non concorrenza proposta da due consiglieri di amministrazione, a seguito della cessazione del suo rapporto di lavoro con l'azienda. Il "patto di non concorrenza" con la consensualità della fine del rapporto lavorativo tra il giornalista e la tv pubblica avrebbe potuto essere introdotta di comune accordo ed avrebbe obbligato entrambe le parti a "reciproca fedeltà".

Santoro non l'ha accettata in quanto date le richieste aziendali contravverrebbe alla "libertà di espressione prevista e garantita dall'articolo 21 della Costituzione italiana".

Anno Zero dunque scompare dalla programmazione radiotelevisiva italiana pubblica del prossimo anno e lo fa da un giorno all'altro; fino alla riunione Cda della settimana scorsa, infatti, c'era.

In merito al contenzioso sulla collocazione di Annozero in prima serata anche per la prossima stagione, era attesa per domani l'ultima parola della Cassazione, con grande probabilità una conferma alle precedenti sentenze, mentre dopo la prima decisione dei giudici anche la Corte d'appello aveva imposto alla Rai il reintegro di Santoro in prima serata. Santoro lascia, ma tale risoluzione contrattuale non esclude collaborazioni del giornalista con l'azienda.

Libertà di informazione e passione per la professione alla base della decisione di Michele Santoro, dopo una stagione televisiva segnata da invasioni di campo e prevaricazioni, come la telefonata in trasmissione dell'ex dg Rai Mauro Masi...

L'accordo è stato firmato dal conduttore e dal nuovo direttore generale Lorenza Lei. La cifra della risoluzione contrattuale si aggira sui 2 milioni di euro, ammontare che resta nel range delle transazioni dei dirigenti aziendali del servizio pubblico, dal quale Santoro fu assunto nel 1982 e per cui ha lavorato come autore, direttore e conduttore di programmi di prima serata come Samarcanda, Il rosso e il nero, Tempo Reale, Anno zero. L'audience dell'anno in corso per quest'ultimo talk di approfondimento politico e sociale si è consolidata su una media di 5 milioni e mezzo di spettatori televisivi con picchi di oltre 7 milioni.
Il presidente della Rai Paolo Garimberti, ha dichiarato: " ho profondo rispetto per il diritto di ciascuno di essere artefice del proprio destino", mentre non solo il leader Idv Antonio Di Pietro ( spesso ospite di Anno Zero ), ma più personaggi del panorama politico italiano hanno commentato con amarezza una vicenda che vede la Rai perdere una figura professionale che è stata un' enorme risorsa economica e di alta qualità allo stesso tempo, connubio raro e difficilmente ripetibile.

La risposta di Michele Santoro al presidente Paolo Garimberti nell'ultima anteprima...

                                                 

PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO ANCHE VIA FACEBOOK CLICCARE QUI

Correlato: Mauro Masi chiama ad Annozero e "si dissocia" da Santoro

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner
fbPixel