Google+
Ci siamo trasferiti sul .com



Freedom Flotilla, terzo sabotaggio per la spedizione umanitaria diretta a Gaza.


clicca qui per le news su Kayenna.com

Il sabotaggio delle navi dirette a Gaza La flottiglia di Gaza ritarderà la partenza di una settimana a causa del sabotaggio di alcune imbarcazioni.

La coalizione di attivisti ha accusato del fatto l'intelligence israeliana; le manomissioni agli assi delle eliche sarebbero state eseguite da subacquei altamente specializzati forniti di apparecchiature molto sofisticate.

La Coalizione, che riunisce una dozzina di barche dirette a Gaza per portare aiuti umanitari e per rompere il blocco israeliano ha annunciato che la sua partenza sarà ritardata di almeno una settimana.

Le 12 navi che intendono raggiungere le coste di Gaza per consegnare 3.000 tonnellate di aiuti umanitari stanno avendo negli ultimi tempi contrattempi di varia natura.

Oggi nel corso di una conferenza stampa dei coordinatori della nave italiana 'Stefano Chiarini'', che parteciperà alla Freedom Flotilla 2 è stato lanciato un appello: ''La nostra richiesta e' quella di rispettare il diritto internazionale e garantire la sicurezza dell'equipaggio della nave'', ''Dal governo italiano non vogliamo un appoggio politico ma solo protezione''.

Articoli correlati

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner
fbPixel