Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character
Ci siamo trasferiti sul .com



Il cerchio magico inghiotte la Lega Nord e Bossi precipita nei sondaggi


clicca qui per le news su Kayenna.com

Il cerchio magico inghiotte la Lega Nord L'ormai famosissimo rituale neopagano del “cerchio magico”, nelle ultime ore, sta risucchiando uno ad uno tutti i suoi partecipanti a causa di un pool di pm coordinati da Giuseppe Lombardo della Dda di Reggio Calabria. L'ex tesoriere della Lega Nord, Belsito, avrebbe foraggiato i figli di Umberto Bossi  e il sindacato Sinpa di Rosy Mauro con 500 mila euro sottratti alle casse del partito, inoltre, una paccata di milioni di euro della cosca De Stefano di Reggio Calabria sarebbero stati riciclati e trasferiti a Cipro, in Tanzania, Svizzera e Francia attraverso finanziamenti al partito, tutto questo all'insaputa dei suoi vertici.

Dalle prime intercettazioni emergono nuove rivelazioni, ci sarebbero anche le spese per il diploma di Renzo, automobili, una Porsche affittata per Riccardo, una casa in affitto a Brescia, spese per la ristrutturazione della casa di Gemonio etc... e poi altri 670mila euro per il 2011 di cui non ci sono giustificativi.

Ieri la segreteria politica della Lega ha deciso di convocare per oggi il Consiglio federale, per ascoltare il Senatur che avrebbe annunciato le sue dimissioni, ma siccome è bene non abbandonare il cerchio magico durante il rito per evitare dispendi energetici, probabilmente le esternazioni di Umberto Bossi sono stati solo uno sfogo per i tradimenti subiti a sua insaputa, anche perché tutti sconsigliano le dimissioni perchè:  “Dimettersi ora significherebbe ammettere una colpa”.

Tutto questo marasma ha travolto politicamente Umberto Bossi che ormai presenta un indice di fiducia che non raggiunge il 50% neanche tra gli elettori della Lega, superato da Maroni del 7%; secondo lo studio della Lorien Consulting "il 37% degli elettori del nord prende in considerazione oggi di votare alle prossime politiche il Pdl o la Lega. Il 30% potrebbe votare il partito fondato da Berlusconi, il 21% quello di Bossi. Questa area trasversale ai due partiti è contenta dell’operato di entrambi e boccia l’operato del governo Monti, di cui non si fida fino in fondo e che va a colpire status quo consolidati".

Articoli correlati

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner

Il Meteo

fbPixel