Google+
Ci siamo trasferiti sul .com



Obama conclude il summit sulla sicurezza nucleare. Non solo chiacchiere per un " mondo più sicuro".


clicca qui per le news su Kayenna.com

Obama in conclusione al vertice internazionale sulla sicurzza nucleare 13 aprile 2010

La Pace non si fa con le bombe: Washington. Firmato un documento che impone l'obbligo di usare in modo pacifico l'energia nucleare.

Il Presidente Usa è personaggio insistente. Durante l'incontro con i quasi 50 Paesi partecipanti, li ha esortati ad agire rapidamente, "con azioni concrete", contro il terrorismo nucleare. E così: Ucraina, Canada, Messico hanno garantito il corretto smaltimento di quanto in loro possesso con la collaborazione degli Stati Uniti. La Russia dal canto suo promette di ritirare tutto l'uranio arricchito dai paesi sotto il proprio controllo. Fondamentale ai fini del buon esito dell'incontro si è rivelata anche l'intesa con la Cina, dopo il dibattito Obama-Hu Jintao impegnati ora nel progetto comune di nuove future "sanzioni" contro il pericolo terroristico dell'Iran.

Obama nel corso del vertice aveva infatti definito il terrorismo nucleare: "una delle minacce più grandi alla sicurezza globale". Se tale materiale, aveva detto chiaramente Obama, cadesse nelle mani di folli potenti o gruppi terroristi, questi " non avrebbero "alcuna esitazione ad usarlo

il summit è stato fortemente voluto e preparato nei mesi scorsi dal presidente statunitense che lo ha avuto tra le sue priorità nella politica estera allo scopo di mettere “sotto chiave” nel giro dei prossimi quattro anni tutti i quantitativi di uranio altamente arricchito e di plutonio ancora in giro per il pianeta.

Al termine del vertice Obama ha espresso soddisfazione per l'importante passo avanti raggiunto nella "lotta per la sicurezza e la pace nel mondo".

Kayenna News

Articoli correlati

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner
fbPixel