Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character


clicca qui per le news su Kayenna.com

Roma. Allfonso Marra non si prersenta Prima Commissione di Palazzo dei Marescialli sede del Csm.

E' stata chiusa l'istruttoria sul caso che vede il presidente della Corte d'Appello di Milano Alfonso Marra accusato di aver chiesto all'ex giudice tributario, il geometra della Valle Caudina ed ex sindaco di Cervinara, Pasquale Lombardi, di fare pressione su alcuni consiglieri del Csm per ottenere la nomina alla presidenza della Corte d'Appello milanese. Non è la prima volta che malcostume, prepotenze, raccomandazioni e "favori" vengano destinati con dilagare a macchia d'olio, a cariche, incarichi e nomine nell'ambito della pubblica amministrazione, truccando e sfruttando la giustizia ed i processi in Italia. La cronaca, però, serve a ciò. A farlo sapere...

La prima Commissione del Csm, che oggi avrebbe dovuto ascoltare il presidente della Corte d'Appello di Milano Alfonso Marra, coinvolto nell'inchiesta sull'eolico e P3, ha chiuso l'istruttoria, mentre il presidente Marra ha dato forfait.

La Commissione ha disposto oggi il deposito degli atti, mentre sulla richiesta di trasferimento d'ufficio del magistrato dovrà pronunciarsi il Consiglio Superiore della magistratura...L’audizione di Marra, in effetti, era solo un atto a garanzia dell’incolpato ed a quanto pare non ha pregiudicato in nulla l'istruttoria...

Per raggiungere comunque l'unanimità a tutti gli effetti questa mattina mancavano il giudice Gianfranco Anedda e Giuseppe Maria Berruti, ma neanche ciò ha pregiudicato l'esito del lavoro. Il giudice Marra avrà da adesso venti giorni di tempo per preparare la sua difesa.

Il presidente della Corte d'Appello di Salerno, Umberto Marconi, coinvolto insieme a Marra nell'inchiesta sull'eolico, ha inviato alla terza Commissione del Csm la richiesta di essere convocato il prima possibile a Palazzo dei Marescialli.

Marconi ha ribadito che il contenuto della sua comunicazione era stato già inoltrato lundì scorso, il 19 luglio,ma via fax alla prima Commissione di Palazzo dei Marescialli.

Anche Marconi, come Marra si professa innocente, ma non vuol restare nell'attuale sede. Le sue parole: "Pur consapevole delle difficoltà connesse alla fase temporale (ossia la scadenza a giorni dell'attuale Csm) - scrive - mi permetto sommessamente ma con forza, di insistere sulle necessità di un immediato trasferimento"...



Intervista di Antonella Mascalli al giudice Alfonso Marra


         

Doveredicronaca

Banner

Il Meteo

fbPixel