Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character

La Grecia reagisce con le Patate


clicca qui per le news su Kayenna.com

La Grecia reagisce con le Patate Questa crisi sta portando tutti sul lastrico: le imprese non producono, perchè nessuno è in grado di comprare, e questo perchè il lavoro scarseggia o perchè si è perso il lavoro, e spesso il lavoro viene a mancare perchè le aziende non vendono... Insomma, un circolo vizioso! Ma la Grecia, Paese che nell'immaginario collettivo è più arretrato dell'Italia, ha reagito!
La Grecia sta combattendo la crisi con la Rivoluzione Della Patata!
I coltivatori diretti hanno messo a disposizione le patate prodotte direttamente ai cittadini a prezzi bassissimi, quasi dimezzati, togliendo anche tutti i costi di mediazione.
Pensando a questa vendita si potrebbe immaginare una rincorsa al produttore, invece hanno creato un sistema molto semplice e preciso: le persone di qualsiasi classe sociale, e si sono visti i più poveri accanto agli aristocratici, si mettono in coda per l'ufficio preposto alla prenotazione delle patate per la vendita diretta, i clienti fermano un determinato quantitativo di questa merce, e gli viene rilasciato un ticket. Questo ticket verrà consegnato al produttore diretto-venditore nel giorno e nel luogo prestabilito per gli approvvigionamenti.
In questo modo si è creato un altro circolo vizioso, ma positivo: anche le persone più colpite da questa crisi hanno la possibilità di acquistare le patate ad un prezzo molto vantaggioso,  i produttori continuano a produrre e guadagnare nello stesso modo, e i mediatori continuano a lavorare con tutti gli altri prodotti e anche con le patate destinate ai supermercati e alle catene della grande distribuzione.
Il popolo greco ha capito che era il caso di aiutarsi da solo, e ce la sta facendo!
La nostra nazione non è ovviamente sulla lama del rasoio come la Grecia, forse anche grazie ai pesanti e duri provvedimenti eseguiti dal governo tecnico, ma ormai la situazione delle famiglie è sempre più difficoltosa, e le statistiche prevedono che fino alla metà del 2013 il diagramma sarà ancora più negativo, con un tasso di disoccupazione che supererà l'attuale record, arrivando all' 11,5%.
Se le previsioni sono corrette, speriamo che qualche gentile coltivatore di beni di prima necessità come le patate, si offra per la vendita diretta a prezzi dimezzati!

Articoli correlati

Banner

Il Meteo

fbPixel