Google+
Ci siamo trasferiti sul .com



Safer Internet Day - Dai bambini agli adolescenti: mantenere al sicuro i figli quando sono online


clicca qui per le news su Kayenna.com

Safer Internet Day - Dai bambini agli adolescenti: mantenere al sicuro i figli quando sono online "Let’s create a better Internet together” è il tema scelto per celebrare l'undicesima edizione del Safer Internet Day (SDI, 11 febbraio 2014), la giornata promossa dall’Unione Europea per diffondere la cultura e la sensibilità sull’uso responsabile delle nuove tecnologie soprattutto tra i più giovani.

F-Secure vuole contribuire a questa giornata condividendo alcuni consigli per stare al sicuro online ed evitare problemi quando ci si connette a internet sia che si stia usando il PC, un dispositivo mobile o un tablet.

La maggior parte dei genitori si ricorderanno alcune regole della loro infanzia come 'stai fermo, guarda, ascolta' e 'non prendere caramelle dagli sconosciuti’. Il mondo esterno allora era da qualche parte là fuori. Oggi il mondo esterno è proprio lì, su uno schermo nella propria casa.

Chiudere la porta d'ingresso non serve a tenere i bulli, I ricattatori e I pedofili lontano dalla portata dei bambini. Le notizie di ogni giorno sono piene di storie di bambini caduti vittime di queste persone e delle conseguenze sconvolgenti. Basta chiedere in giro e tutti sanno di qualcuno che ha avuto un’esperienza preoccupante online.

La differenza tra il mondo reale e Internet è che molti adulti sono a conoscenza dei pericoli che si possono incontrare nel mondo reale, e quindi sono in grado di trasferirli ai loro figli. Tuttavia, il mondo online si sviluppa così velocemente e in modi così sofisticati che molte persone faticano nello stare al passo con ciò che l'ultimo sito di social networking significa per i propri figli, per non parlare delle minacce che presenta. Incapaci di trovare una soluzione, molte persone mettono la testa sotto la sabbia e sperano che i loro figli non incorrano mai in nessun pericolo.

Ciò che è fondamentale ricordare è che Internet è una tecnologia, ma la tecnologia da sola non può proteggere i nostri figli. Insegnare ai bambini come comportarsi e di rivolgersi ai genitori quando hanno delle preoccupazioni è essenziale. Con questa conversazione bidirezionale, avrete una forte arma per combattere le minacce online. Ciò è particolarmente importante poiché il cyberbullismo sta diventando sempre più diffuso.

Affidarsi a una forte tecnologia di difesa per proteggere i vostri bambini è facile ed essenziale. Questa filtrerà molte minacce, lasciandovi il compito di vigilare su problematiche più personali. Se per esempio bloccate la visione di contenuti per adulti, non dovrete trovarvi a rispondere a domande imbarazzanti e sarete certi che la loro navigazione è sicura.

Certamente, regole che vanno bene per un figlio non devono per forze essere applicate anche all’altro. E le abitudini su internet di un bambino di otto anni sono molto differenti da quelle di un quindicenne, figuriamoci per un 17enne.

Di seguito alcuni consigli per agire in modo adeguato:

Stabilire account utenti diversi per ciascun membro della famiglia

Questo vi permetterà di ottimizzare i controlli dei genitori per ciascuno dei vostri figli. Per esempio, bloccate le chat e i forum ai figli più piccoli, ma non per i figli adolescenti. Potete anche usare questi controlli per stabilire che durante un orario specifico destinato ai compiti e allo studio, i figli più grandi non potranno visitare siti non considerati educativi.

Una White list di siti per bambini*

Molti bambini si divertono ad usare internet, ma vogliono vedere sempre quei pochi siti che amano. Usando la funzione White List, potete aggiungere tutti i siti che loro possono vedere e bloccare gli altri. In questo modo, non si imbatteranno in qualcosa che non è appropriato alla loro età.
* Una white list è un elenco di siti Web autorizzati alla visualizzazione da parte degli utenti

Parlate ai vostri ragazzi prima che accedano ai social network

Dovete stabilire delle regole prima che i vostri ragazzi inizino a usare i social network, come Facebook e Instagram. Ogni figlio è differente, quindi sta a voi capire come agire. Alcuni genitori vogliono l’accesso agli account dei loro figli, così da poterli controllare in ogni momento. State attenti, questo può portare vostro figlio ad aprire un altro account con nome differente. E’ meglio permettere loro di essere ‘amici’ di persone che conoscono nella vita reale.
Qualsiasi sia il vostro approccio, aiutateli a settare i loro account con restrizioni per la privacy, così che il loro profilo non sia pubblico.
Potete usare questo strumento gratuito* (https://www.facebook.com/FSecureSafeProfile) per testare il profilo Facebook. Mostrerà cosa è pubblico e spiegherà come cambiare le impostazioni.

Non dimenticate i loro smartphone e tablet

La maggior parte dei bambini hannpo accesso a questi device oggiogiorno, e il modo in cui li utilizza non non è differente da come usano il computer, quindi occorre proteggerli anche su questo fronte. Un software per la sicurezza dei dispositivi viene scaricato come app o è all’interno del pacchetto software che si acquista per il computer. Impostate la funzione di ‘controllo genitori’ (parental control) su questi device, così come fareste per il computer di casa. E’ saggio impostare una password per i dispositivi dei bambini, così che debbano venire da voi prima di scaricare qualsiasi app o acquistarne. Questo vi eviterà anche brutte sorprese quando arriva la fattura telefonica.

Ricorda, internet è strabiliante!

Articoli correlati

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner
fbPixel