Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character

Formula 1 2014 le critiche non si fermano


clicca qui per le news su Kayenna.com


Formula 1 2014 le critiche non si fermanoLe regole della nuova formula 1 2014 hanno, come già largamente anticipato, portato drastici cambiamenti a questo sport famoso per miscelare ad arte tecnologia e velocità. Se la creazione di nuovi limiti rende il lato tecnologico/ingegneristico più avvincente e spinge i piloti a trovare nuove e personali tecniche per sfruttare al meglio i limiti delle monoposto, nel caso del 2014 il regolamento sembra star soffocando l'epicità della F1.

Vedere i piloti che si contendono il Driver Championship, come Hamilton, Rosberg, Vettel ed Alonso per dire i primi quattro, dover guidare a risparmio, come spesso si fa per risparmiare sul costo di un viaggio, rompe il sogno di infinità libertà e velocità che rappresenta la Formula 1. Una formula 1 in cui è impossibile sorpassare come afferma il pilota Fernando Alonso e come conferma lo stesso Nico Husemberg in una dichiarazione sul sito di Force India in cui afferma che il sorpasso può avvenire quasi soltanto a causa di una difficoltà del pilota.

Lo spettacolo inizia nei suoi dettagli ed ecco che il grande pubblico storce il naso nel vedere certi musoni a completamento dell'estremo anteriore delle monoposto da corsa, nasoni dettati dalle esigenze aerodinamiche risultato dalle nuove regole che impongono un muso più basso alle autovetture. Il suono è forse la prima cosa che un fan vedrà cambiata e rimpiangerà, perché, se è vero che un fan della f1 ama le sfide tecniche nello stesso modo amava il basso rombo delle monoposto, oggi lo stemma della formula 1 ha quasi perso le connotazioni di un rombo diventando un suono acuto, simile in colori e forme, a quello emesso da molte utilitarie.

I maggiori cambiamenti del 2014 sono:

Il passaggio a un motore a sei cilindri da 1.6 litri rispetto all'otto cilindri da 2.4 litri, con una potenza totale ridotta solo fino a 600 cv grazie al rientro del turbo, complice principale del cambio di sound ma anche delle nuove difficoltà dei piloti che devono imparare a gestire il nuovo motore ausiliario elettrico che regala 200 cv, raddoppiando la coppia sulle ruote rispetto al 2013, per 33 secondi a giro.

Il limite di consumo a 100 kg orari di carburante che non sta mancando di far notizia.

Banner

Il Meteo

fbPixel