Google+
Ci siamo trasferiti sul .com



Mobile

Ministro dell'Interno esorta il popolo della rete a non fomentare un clima di violenza.

Martedì 15 Dicembre 2009 15:32


clicca qui per le news su Kayenna.com

napolitano-berlusconi"La società italiana è più forte e coesa della politica"

Roma, 15 dic. - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano nel suo discorso tenuto durante la premiazione degli atleti italiani campioni del mondo alle scorse olimpiadi, ha affermato:"Il mondo dello sport, ma anche altri mondi che amo citare come quello della ricerca e del volontariato, testimoniano la ricchezza e i valori della società italiana che si mostra ancora una volta più forte e coesa dell'immagine che ne dà la politica, così segnata da esasperato conflitto".
A.D

Dalla puntata di ieri 14 dicembre di Porta a Porta

Dichiarazione di Rosy Bindi,vicepresidente della Camera dei Deputati:

"Il titolo della mia intervista alla Stampa mandava un messaggio incompleto. Sono state tra le prime a esprimere solidarietà al premier. Berlusconi è vittima di un atto di aggressione grave. Tutto è riconducibile al clima politico nel nostro paese e tra i responsabili c'è anche l'atteggiamento della maggioranza e anche del premier".

"Tutto ciò non giustifica un'aggressione verso chicchessia, nulla la giustifica. Ma dobbiamo indagare e capire. Napolitano ha invitato tutti a voltare pagina, mi auguro che questo aiuti tutti noi a ristabilire un confronto sereno e ad affrontare i problemi del paese", ha concluso.

doveredicronaca™

 

ULTIME SUI TATUAGGI

Martedì 15 Dicembre 2009 15:25

tatuaggiLa Procura di Torino sta indagando su un tipo di inchiostro utilizzato nel corso dei tatuaggi, che parrebe essere rischioso non solo per la provocazione di infezioni, ma anche per il pericolo di tumori.
Il prodotto conterrebbe ammine aromatiche, che potrebbero causare la formazione di mesoteliomi, la categoria di tumori divenuta tristemente nota in seguito alle vicende relative alla manipolazione dell'amianto da parte degli operai.
L'inchiostro oggetto dell'indagine è a colori e contiene molecole pericolosissime come la O-Toluidina e la 5-Nitroanilina, le quali favoriscono l'insorgenza di carcinomi. I colori risultati positivi ai test dell'Arpa sono per la precisione il giallo, il rosso e l'arancione.
A livello europeo, era stata già emanata una delibera che obbliga le aziende e i tatuatori ad utilizzare componenti per i tatuaggi e il trucco permanente che non diano adito a dubbi di alcun genere sulla loro innocuità nei confronti delle persone e dell'ambiente.
È ritenuta responsabilità del produttore quella di verificare i dati relativi alla tossicità dei vari elementi immessi in commercio, in relazione alle risultanze emerse a livello scientifico. I tatuaggi e il trucco permanente non devono quindi presentare sostanze pericolose e potenzialmente cancerogene come, per l'appunto, le ammine aromatiche.

davide scannapieco

 

Le dimissioni di Francesco Rutelli

Sabato 12 Dicembre 2009 17:03

RUTELLI SI DIMETTE DA Presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica - Il leader di Alleanza per l'Italia Francesco Rutelli rassegnerà le dimissioni "irrevocabili", terminata l'ultima seduta programmata, da Presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica. Lo ha annunciato lo stesso Rutelli concludendo l'assemblea nazionale della nuova formazione politica. "Ho deciso di lasciare la posizione istituzionale cui sono stato eletto - ha detto Rutelli - Nulla, nella legge, nelle regole parlamentari, nella prassi, lo richiedeva. Ma voglio dedicarmi al nostro progetto e farlo con piena libertà".

 

Silvio Berlusconi si rammarica

Venerdì 11 Dicembre 2009 17:08

Roma - 11 dicembre - Oggi il primo ministro Silvio Berlusconi oltre a rammaricarsi per il sentore che partiti vari e magistrati tutti, siano contro di lui, ha anche affermato :
"La costituzione e' vecchia e va cambiata perche' " aggiunge "presenta dei punti vecchi di molti decenni"...
A questo proposito la costituzionalista Anna Chimenti intervistata a SKY TG24 entrando proprio nel merito dei lodi alfano e shifani,ci spiega :
"La Corte Costituzionale e' il giudice delle leggi, cioe'un organo di GARANZIA composto da 15 giudici di cui 5 vengono eletti dal capo dello stato, 5 dal parlamento e 5 dalle supreme magistrature: Consiglio di Stato, Corte dei Conti, e Corte di Cassazione...
E' proprio quindi tale diversita' di provenienza di questi professionisti, con esperienza tra l'altro pluriennale.."continua la dott.ssa Chimenti.." a garantire un certo mix anche e proprio di tipo ideologico. Dispiace dunque che un'istituzione come la Corte Costituzionale da tutti noi considerata davvero come "l'isola della ragione" venga tirata in ballo in un dibattito per meri scopi politici od utilitaristici

 

Lunedì 07 Dicembre 2009 16:25


Joaquìn Navarro-Valls è stato uno dei collaboratori più conosciuti di Papa Giovanni Paolo II. Direttore della pontificia sala stampa dal 1984 al 2006, il suo volto e le inflessioni iberiche nel suo parlare richiamano immediatamente nella nostra memoria immagini, occasioni, momenti storici di cui Papa Woityla è stato protagonista, e Navarro-Valls testimone d’eccezione. Pur intervenendo nel dibattito pubblico attraverso gli articoli pubblicati con regolarità sul quotidiano “Repubblica”, Navarro-Valls non aveva mai raccolto in volume il patrimonio di pensiero, ricordo ed esperienza che ha accumulato nel corso della sua vicenda umana e professionale. In questo libro, che raccoglie gli articoli già editi insieme a numerosi brani inediti, si trova dunque, per la prima volta, la traccia tangibile del suo percorso, e insieme il suo contributo alla riflessione sui temi e i problemi della nostra contemporaneità.

Attraverso il racconto degli incontri con i protagonisti della grande storia (Gorbaciov, Madre Teresa di Calcutta, Fidel Castro), ma anche della vita quotidiana di Giovanni Paolo II, prendendo spunto dalla cronaca quotidiana, Navarro-Valls apre a tutti i lettori le porte della sua esperienza di vita, fitta di avvenimenti, di ideali, di incontri straordinari, ma sempre condotta, con la grazia e l’attenzione al dettaglio che lo contraddistinguono.

Joaquín Navarro-Valls, laureato in medicina e giornalismo, è stato direttore della Sala Stampa della Santa Sede dal 1984 al 2006. Attualmente insegna in diverse università ed è Presidente dell’Advisory Board della Università Campus Bio-Medico di Roma. A.D.

Doveredicronaca

 

Pagina 212 di 212

«InizioPrec.211212Succ.Fine»
Banner

Il Meteo

fbPixel