Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character

MANOVRA ECONOMICA, LA CASTA VINCE ANCORA: RINVIATO IL TAGLIO DEGLI STIPENDI AI PARLAMENTARI


clicca qui per le news su Kayenna.com

Rinviato il taglio agli stipendi dei parlamentari Grazie ad un emendamento del Governo alla Manovra Economica Monti è stato rinviato il taglio degli stipendi dei parlamentari.

Non sarà quindi il Governo ad adeguarli a quelli europei, ma la Camera ed il Senato. Immaginiamo quindi cosa faranno, rinvieranno, studieranno scappatoie, si aumenteranno indennità assurde, insomma svuoteranno il tutto, anche perchè si sa che loro non ci rimettono mai.

Altra battuta d'arresto sull'abolizione delle province. In un altro emendamento del Governo sposta la data al 31 Marzo 2013 con slittamento dell'accorpamento delle competenze a Regioni e Comuni non più entro Aprile 2012, ma entro Dicembre dello stesso anno, ovviamente fatte salve le prerogative delle province autonome di Trento e Bolzano.

Inoltre vengono salvati i compensi di consiglieri di circoscrizione e di comunità montane sino ai rinnove delle cariche, come potrebbero rinunciare ai loro sudati denari?

Niente liberalizzazione dei taxi.

Ogni giorno che passa la famosa manovra "equa" di Mario Monti viene svuotata di tutto ciò che tocca le lobby sia politiche che private. I nostri avidissimi politici non hanno bisogno di scioperi per ottenere l'eliminazione delle norme che li riguardano. Loro vincono sempre.

A pagare sempre gli stessi, coloro che scendono in piazza, spesso inutilmente, pagando anche tale scelta di tasca loro, visto che gli scioperi vengono trattenuti sugli stipendi; i titolari di pensioni da fame; i precari senza certezza del lavoro; le famiglie.

Le categorie più deboli non hanno strumenti per difendersi, e la storia insegna che mai li hanno avuti.

Anche nelle rivoluzioni popolari hanno sempre preso il sopravvento le categorie più agiate che vanno poi a costituire l'oligarchia di Governo che comincia nuovamente a vessare il popolo.

Tutti continuano a vendere la nostra come una Democrazia, ma fino a che non ci sarà una vera coscienza sociale da parte della maggioranza dei cittadini del nostro Paese non ci si libererà di questi personaggi avidi e privi di scrupoli che reggono le sorti del nostro Stato.

Fino a che i cittadini non riusciranno ad esprimere un voto libero, scegliendo i propri rappresentanti, non ci saranno dubbi:

LA CASTA VINCERA' SEMPRE

RR

PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO ANCHE VIA FACEBOOK CLICCA QUI

Articoli correlati

Banner

Il Meteo

fbPixel