Google+
Ci siamo trasferiti sul .com



DISOCCUPAZIONE ALTRO RECORD: A FEBBRAIO SALE AL 9,3%


clicca qui per le news su Kayenna.com

DISOCCUPAZIONE ALTRO RECORD: A FEBBRAIO SALE AL 9,3% Nonostante le ripetute dichiarazioni e rassicurazioni da parte del Premier Mario Monti l'aumento della disoccupazione non tende a fermarsi.

A Febbraio il dato è aumentato al 9,3% con una ulteriore diminuzione dello 0,1 degli occupati rispetto al mese precedente. Sempre più grave il dato sulla disoccupazione giovanile salito di 0,9 punti rispetto al mese precedente ed attestatosi al 31,9% e del 4,1% su base annuale.

Quindi come sempre tante parole da parte del governo, ma i fatti smentiscono Monti e la sua compagine.

Con il Cresci-Italia o meglio conosciuto decreto sulle liberalizzazioni, aveva annunciato una svolta nell'aumento dell'occupazione e della crescita economica, ad oggi nessun risultato, anche grazie allo svuotamento che lo stesso DL ha subito per le forti pressioni delle lobby.

Adesso paventa un miglioramento dell'occupazione nel nostro Paese, soprattutto per i giovani, con la riforma del lavoro che dovrebbe dare più sicurezza alle imprese nell'assunzione, sicurezza dettata dalla possibilità di sbattere fuori il dipendente in qualsiasi momento, con la sola dichiarazione di essere in difficoltà economica.

Abbiamo già più volte dichiarato che tale riforma porterà nuova linfa soltanto alle tasche degli imprenditori, i quali potranno abbattere il costo del lavoro licenziando personale meglio pagato ed assumendo giovani per un soldo di cacio.

Questo fenomeno si acuirà soprattutto per le grandi aziende, dove i magnager non solo non pagheranno mai per i propri errori, ma riverseranno la loro incapacità sui dipendenti che verranno licenziati.

La prospettiva è che a fronte di una modesta discesa del dato sulla disoccupazione giovanile ci sarà un'impennata di disoccupati in età avanzata che non troveranno più nessuno disposto ad assumerli, anche perchè il mondo del lavoro si è evoluto verso il terziario dove le competenze non sono più frutto della manualità dell'uomo, cosa che dava la possibilità a chi era veramente valido di trovare più facilmente un reimpiego.

Caro Professor Monti, proprio in questi giorni in cui escono dati quali quelli inerenti i patrimoni di dieci ricchi italiani che valgono quelli di tre milioni di poveri del nostro Paese, lei dovrebbe dimostrare quella capacità che tutti si aspettavano e che aveva fatto propendere la maggioranza degli Italiani per un suo Governo, quella capacità che dovrebbe servire a fare leggi diverse da quelle solite. Infatti tutti erano capaci ad aumentare le tasse, a colpire i lavoratori come lei sta facendo. Sinceramente lei avrebbe dovuto dimostrare di saper trovare ricette innovative e non le solite trite e ritrite che la politica ci ha propinato per decenni.

Lei ha ancora un pò di tempo per farci ricredere, altrimenti aver avuto un Governo di tecnici sarà solo stato un bagno di sangue per la maggioranza dei cittadini Italiani.

RR

Articoli correlati

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner
fbPixel