Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character

Costiera Amalfitana Riserva di Biosfera


clicca qui per le news su Kayenna.com

Costiera Amalfitana Riserva di BiosferaLa visita del delegato Mab Unesco, Miguel Clüsener-Godt
in Costiera Amalfitana
4/5 giugno 2012

Nasce dalla passione di Maria Rosaria e Vincenzo Sannino la candidatura della Costiera Amalfitana a Riserva di Biosfera. L'idea prende vita circa tre anni fa e si concretizza attraverso la costituzione e il lavoro di ACAR.BIO, Associazione Costiera Amalfitana Riserva di Biosfera (http://www.acarbio.org/index.php?option=com_content&view=frontpage&Itemid=28).

La Costiera amalfitana, ricordano gli associati, è un territorio unico, e per questo motivo nel 1997 fu riconosciuto dall'Unesco come "Patrimonio dell'Umanità". Il suo paesaggio, la sua storia, con le innumerevoli tradizioni, marinare e agricole, la sua variegata cultura, hanno bisogno costantemente di essere tutelati e protetti per la loro unicità e fragilità.

Da questa consapevolezza prende vita l'idea di candidare questo territorio al contempo ineguagliabile e estremamente fragile a Riserva di Biosfera, quale ulteriore passo e volano verso un sistema più dinamico di tutela e sviluppo ecocompatibile. Un progetto importante con una strada non facile da percorrere, poiché ad oggi in Italia sono solo 8 le Riserve di Biosfera.

Nel corso di questi tre anni ACAR.BIO è riuscita a raccogliere adesioni e collaborazioni importanti. Tra i sostenitori del progetto, avviato con il contributo della Provincia di Salerno,  si annoverano il Parco regionale dei Monti Lattari, la Regione Campania, i Comuni di Maiori, Ravello, Scala, Vietri sul Mare, l'Università Parthenope di Napoli, l'Area Marina Protetta di Punta Campanella, il Centro di Cultura e Storia Amalfitana, Italia Nostra, oltre a centinaia di cittadini e imprenditori locali.

Lunedì 4 giugno è giunto in Costiera Amalfitana il delegato del Mab Unesco, Miguel Clüsener-Godt, dirigente della Division of Ecological and Earth Sciences, per verificare l'esistenza dei requisiti necessari alla candidatura in vista del riconoscimento come “Riserva Mondiale della Biosfera Mab Unesco”. Alla visita ha preso parte anche il segretario del Centro Unesco Isole Canarie, Cipriano Marin. Marin è stato invitato da Acarbio quale tutor della candidatura presso il “MAB Secretariat” di Parigi.

La visita, particolarmente intensa, ha abbracciato l'intero territorio costiero, con un tour lungo la Statale 18, un volo panoramico in elicottero, una visita guidata alla Valle delle Ferriere e una cena di degustazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio, ospitata da Gildo Giordano presso la Torre cinquecentesca Orsini, sul Valico di Chiunzi, sede istituzionale dell'associazione Acarbio.

La due giorni si è conclusa, ieri, con un convegno presso il Salone Morelli del Comune di Amalfi al quale hanno preso parte i sindaci, i presidenti dei Parchi, i rappresentanti di Provincia, Regione e Università. Al termine del vertice è stato siglata una dichiarazione di intenti per sostenere la candidatura al prossimo “MaB Coordinating Council”.

Clusener-Godt ha sottolineato con forza l'impegno espresso dal territorio nel progetto di candidatura a Riserva di Biosfera e ha apprezzato il ruolo di accompagnamento che gli enti locali intendono svolgere sia nel processo in itinere, sia all'indomani di una sua eventuale approvazione.


beatrice benocci

beatrice.benocci@libero.it

ilmondointesta

Banner

Il Meteo

fbPixel