Google+
Ci siamo trasferiti sul .com



I Castelli Perduti del Lazio - Mostra fotografica presso il Parco del Treja


clicca qui per le news su Kayenna.com

I Castelli Perduti del Lazio - Mostra fotografica presso il Parco del Treja I castelli e i manieri in rovina hanno ispirato da sempre sia le leggende popolari che l’arte e la letteratura, descrivendoli come luoghi misteriosi e magici, consegnandoli per sempre all’immaginario collettivo. Nel Lazio i ruderi di rocche, castelli e fortezze contribuiscono ad arricchire non poco il patrimonio artistico e architettonico della regione. Non potrebbe essere diversamente visto che per molto tempo fu al centro di svariate vicende umane, svoltesi partendo dalla “città eterna” che doveva essere difesa da invasioni d’ogni sorta diventando così teatro di violenti scontri fra le nobili casate capitoline. La mostra fotografica “I Castelli Perduti del Lazio”, a cura di Luca Bellincioni e Daniela Cortiglia, autori anche dell’omonimo libro edito dalla Eremon Edizioni, segue un itinerario dedicato ai “fortilizi dimenticati” della regione. L’intento della mostra è quello di evidenziare la straordinaria varietà architettonica e paesaggistica del Lazio: iniziando dalle solitarie e silenziose rocche della Tuscia, con i suoi inconfondibili e suggestivi panorami, per poi passare ai ruvidi castelli del Cicolano e della Sabina, quasi tutti incastonati in scenari fiabeschi. Oppure la sognante e malinconica Ninfa, raccolta in un angolo perduto dell’Agro Pontino, fino alle possenti fortezze della Ciociaria, poste alle pendici di grandiose montagne. Dunque attraverso le immagini proposte all’interno della mostra è possibile fare un viaggio nel cuore storico e artistico del Lazio che si rivelerà molto affascinante, rivelando uno scrigno di storia troppo spesso trascurato ma che sa regalare una grande varietà di paesaggi in cui le rovine storiche sono un elemento costante.

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner
fbPixel