Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character
Ci siamo trasferiti sul .com




clicca qui per le news su Kayenna.com

I cavalli tornano a correre all’ippodromo di Montecatini Terme MONTECATINI TERME – L’ippodromo Sesana di Montecatini riprende l’attività a partire da sabato 29 giugno 2013: la collaborazione tra il Comune di Montecatini Terme, Trenno e Snai Spa, proprietaria dell’impianto, ha permesso di predisporre di concerto con l’ex-Assi – Agenzia per lo sviluppo del settore ippico, ora confluita nel ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali – un calendario estivo che prevede anche i tre Gran Premi “storici”, il Società Terme (20 luglio), il Città di Montecatini (15 agosto) e il Nello Bellei, ex Dante Alighieri (31 agosto).

E’ confermata anche la tradizionale “corsa delle pariglie”, fissata per il 3 agosto. Il calendario del Sesana prevede corse in tutte le giornate di giovedì e sabato a partire dalle ore 20.45..
Le sinergie attuate di concerto con il Comune di Montecatini permettono di attuare diverse iniziative per valorizzare l’attività estiva del Sesana, come la serata dell’11 luglio quando l’ippodromo ospiterà i giocatori dell’Ac Fiorentina, in ritiro nella località termale.

“Nel momento più difficile della storia ippica del nostro Paese, Snai desidera dare un segnale concreto di volontà di ripresa e vitalità del nostro settore – ha dichiarato Giorgio Sandi, presidente e amministratore delegato di Snai Spa – Riapriamo l’ippodromo Sesana di Montecatini Terme, sia pure per il solo periodo estivo, e lo riapriamo non solo ai cavalli ma soprattutto al pubblico, ai cittadini e agli ospiti della città, perché tornino a scoprire e amare il fascino di questo sport e le emozioni che può donare. L’ippica italiana va aiutata anche in questo modo: riempiendo le tribune e facendo sentire ai protagonisti di questo sport la vicinanza di chi li ama.


“Gestire un ippodromo è come servire la comunità, sentirsi parte di essa – ha proseguito Giorgio Sandi - I colloqui con il sindaco di Montecatini, Giuseppe Bellandi, hanno evidenziato la passione dell’intera città per l’ippica, e non era possibile non dare ascolto alla volontà di ripartire. Abbiamo deciso di mettere insieme le energie e riaprire l’impianto, vogliamo trasmettere a tutti la cultura per uno sport che è sì legato ai giochi alle scommesse, ma è molto di più rispetto a una slot machine. E’ un vivere la forza e l’energia dei cavalli, appassionarsi ai loro successi e alle loro sconfitte. Questi valori sono la forza che l’ippica deve utilizzare per uscire dalla crisi. Come azienda ci stiamo impegnando per far nascere una grande rappresentativa che unisca tutti gli operatori del settore: ippodromi, proprietari, fantini, driver, tutti. Una rappresentanza che superi la frammentazione, faccia convergere le forze e possa fare breccia nelle istituzioni per far avere all’ippica l'attenzione e il supporto che merita”.

“Non abbiamo mai perso la speranza di sentire ancora il suono degli zoccoli dei cavalli che trottano nell’ippodromo – ha aggiunto Giuseppe Bellandi, sindaco di Montecatini Terme – Non era e non è facile fare fronte a una situazione che coinvolge ogni settore produttivo italiano: è una crisi ancora grave, ma per uscirne occorrono segnali e azioni come queste. Riaprire l’ippodromo è un dimostra la volontà di rilancio, è la testimonianza di come la collaborazione tra istituzioni e società private possa trovare soluzioni condivise per affrontare le difficoltà e provare a risolverle”.

“E’ fondamentale dare nuova vita alla cultura dell’ippica – ha concluso il sindaco Bellandi – per fare conoscere e comprendere il valore del lavoro che è ‘dietro’ alle corse, come la cura per i cavalli, il loro allenamento, la passione di chi lavora con loro. Il Sesana riapre quando altri ippodromi chiudono: a Montecatini è palpabile l’entusiasmo delle persone, dei cittadini, la loro voglia di partecipare a questa ripartenza, e anche nella società Trenno ho trovato la stessa passione e la stessa sensibilità. Questa iniziativa non è la soluzione allo stato di crisi del settore, ma è più di un segnale, è un fatto concreto che deve valere come esempio e stimolo per tutti”.

Anche Bruno Ialuna, assessore alla cultura del Comune di Montecatini, è intervenuto sottolineando che si tratta di una operazione fortemente voluta dall’amministrazione comunale per dare continuità a una delle attività tradizionali della cittadina termale: “Qui siamo tutti cresciuti con basket e ippica e nessuno vuole perdere questo pezzo della nostra storia. Tutti sappiamo quanto siano difficili i giorni che viviamo, la forza di ripartire di trova anche nella volontà di cominciare a costruire o ricostruire una parte del futuro dell’ippodromo di Montecatini”.

Ha concluso gli interventi Stefano Marzullo, amministratore delegato di Trenno: “Il 29 giugno l’ippodromo Sesana sarà pienamente operativo, sia per quanto riguarda l’area tecnica destinata a cavalli e corse, sia l’area hospitality destinata al pubblico, compresi bar e ristoranti. E’ stato riattivato anche il parco giochi per i bambini, e devo sottolineare il grande impegno profuso dai lavoratori dell’ippodromo e dalla categorie ippiche per consentire la piena riapertura dell’ippodromo. C’è un impegno corale da parte di tutti”.

Articoli correlati

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner

Il Meteo

fbPixel