Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character

Dj Aniceto lancia l'allarme sulle nuove droghe!


clicca qui per le news su Kayenna.com

Dj Aniceto lancia l'allarme sulle nuove droghe! Dj Aniceto, uno dei dj più impegnati nel sociale, nominato membro della "Consulta degli operatori ed esperti per le politiche goverantive anti droga a palazzo Chigi" e testimonial di campagne antidroga in tv, anche per Piero Chiambretti, lancia l'allarme sulle nuove droghe che stanno avendo una rapidissima diffusione in Italia: "Sono droghe figlie della crisi, le cosiddette droghe lowcost. Il loro nome non compare nelle tabelle ministeriali, il loro consumo non è illegale e soprattutto il 'pusher' è il comune commesso di un supermercato. L'elenco dei prodotti utilizzati per sballarsi è lunghissimo e nei luoghi di aggregazione come le discoteche e gli stadi, girano insieme alle tradizionali droghe che al confronto sembrano ormai sostanze obsolete, vecchie e superate; benzina, miscela, colle, bombolette di gas da campeggio, trielina, acqua ragia o la comunissima lacca per capelli, una droga-non droga, venduta a prezzi da discount che ti sballa e ti stordisce come la cocaina. Un fortissimo pugno nello stomaco del cervello. La cosa più grave è che queste sostanze, se vogliamo possiamo anche chiamarle 'droghe', hanno già lacerato alcune famiglie con figli giovanissimi finiti in coma con danni cerebrali irreversibili.

In Italia esiste solo la cultura dello sballo a tutti i costi. I ragazzini, purtroppo non considerano questi prodotti pericolosi, sniffare spray non è accomunato alla tossicodipendenza, non è sinonimo di morte. A 15 anni, in Italia i ragazzi hanno tutto, si sentono invulnerabili e nel 'nulla' cercano lo straordinario. L'unica soluzione è farsi ascoltare dai ragazzini dai 9 ai 12 anni, età nella quale si fidano ancora degli adulti. I genitori devono fare il 'sacrificio' di indagare nella vita 'normale' dei figli, e non comprare la propria tranquillità con continue paghette e regali di ogni tipo, i figli non sono un 'disturbo'. Bisogna ritornare ai sani principi di una volta, bisogna insegnare ai giovanissimi il piacere del desiderio e della conquista. I ragazzi non devono cercare altrove quello che possono trovare in famiglia o nell'amore di un/a compagno/a. Bisogna trovare nella vicinanza dei genitori e nella famiglia il rispetto per la vita, anche quando è difficile, ma questo lo decidiamo solo noi.

Robbie Aniceto, e' attualmente impegnato in una campagna contro tutte le dipendenze, e promuove eventi in discoteca sulla sicurezza stradale e contro i 'paradisi artificiali'.

Articoli correlati

Banner

Il Meteo

fbPixel