Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character
Ci siamo trasferiti sul .com



La Francia sta fornendo armi ai ribelli libici.


clicca qui per le news su Kayenna.com

La Francia fornisce armi ai ribelli libiciL'esercito francese starebbe fornendo armi ai ribelli libici che combattono contro il dittatore Muammar Gheddafi. Le armi sarebbero paracadutate a Nafusa, in una zona montagnosa a sud-ovest della capitale libica Tripoli. La rivelazione è stata resa pubblica ieri dal quotidiano francese Le Figaro, ed è stata in parte confermata dal portavoce dello Stato Maggiore francese, Thierry Burkhand.

Il giornale ha scritto che la Francia ha deciso di contribuire a creare un nuovo fronte di guerra, fornendo armi ai ribelli che per diversi mesi sono stati bloccati a Misurata, la città situata a 200 km a est di Tripoli e a Brega, nella Libia orientale, nei pressi di Bengasi.

Grazie a mitragliatrici, lanciarazzi, munizioni, fucili d'assalto e missili anticarro, i ribelli potranno raggiungere Tripoli e motivare i cittadini alla rivolta contro il tiranno.

Finora, i ribelli del fronte sud-ovest hanno raggiunto, procedendo dal confine tunisino, i pressi della città di Ghari, enclave strategico che si trova a circa 60 chilometri a sud della capitale. Per andare avanti, i ribelli dovranno affrontare un terreno accidentato e difficile in aperta campagna e combattere contro gli autocarri leggeri e le armi pesanti di Gheddafi.

Fino ai primi di giugno, i ribelli avevano ricevuto le armi soltanto dal Qatar e altri paesi del Golfo grazie all'aeroporto di Bengasi, sede del Consiglio nazionale di transizione, autorità riconosciuta degli insorti. Gli armamenti potevano poi raggiungere Misurata solo grazie all'ausilio di imbarcazioni. Ora, sempre secondo Le Figaro, grazie ai progressi sul fronte sud-ovest, i ribelli sono riusciti a improvvisare piste di atterraggio utilizzabili da apparecchi di piccole dimensioni.

Il portavoce dello Stato Maggiore francese ha confermato le informazioni, ma non in tutti gli aspetti: ha detto che in effetti l'esercito francese ha paracadutato armi alle truppe ribelli, ma solo perché "la situazione si era fatta drammatica per la popolazione civile" e perché era necessario "per consentire una legittima difesa." Ha detto che le armi erano per lo più munizioni "per impedire di essere massacrati". Ha aggiunto che le truppe francesi hanno anche inviato medicine e cibo per questa parte della popolazione.

Articoli correlati

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner

Il Meteo

fbPixel