Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character
Ci siamo trasferiti sul .com



Gheddafi assedia Misurata decine di morti e centinaia di feriti.


clicca qui per le news su Kayenna.com

Guerra in Libia L'intervento militare alleato in Libia, al suo quarto giorno, non è riuscito a fermare ancora l'offensiva dell'esercito di Gheddafi contro le città di Bengasi e Misurata, roccaforti dei ribelli.

Ieri i bombardamenti dei caccia inglesi sono stati sospesi per la presenza di scudi umani nei pressi degli obiettivi strategici. Nei primi giorni dell'operazione Odissea Dawn, navi da guerra e sottomarini degli Stati Uniti e della Gran Bretagna hanno lanciato oltre 110 missili Tomahawk contro sistemi missilistici libici e basi di comando, sarebbero oltre 20 gli obiettivi strategici colpiti fino a questo momento. Questa mattina un F-15 statunitense sarebbe precipitato forse a causa di un guasto meccanico, i due piloti soccorsi dai ribelli libici.

"La nostra missione è molto chiara", ha detto ieri il generale Carter Ham, leader della U. S. Africa Command (AFRICOM), che dirige attualmente le operazioni. "L'obiettivo non è distruggere completamente le forze armate di Gheddafi. Non è possibile sostenere le azioni delle forze di opposizione. Non c'è ordine di colpire direttamente Muammar Gheddafi,"

L'obiettivo della missione come da Risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU 1973 è semplicemente quello di proteggere i civili dagli attacchi delle forze del regime. La ristrettezza del mandato e il fragile consenso politico a sostegno della missione consiglia di evitare un'interpretazione estensiva dell'operazione.

Le forze armate fedeli al dittatore, nelle prime ore di questa mattina hanno ripreso l'attacco a Misurata con carri armati e artiglieria pesante. Anche se i ribelli controllano gran parte della città, le truppe di Gheddafi continuano a prendere posizioni.

Alcuni testimoni parlano di soldati che sparano sulla folla e di cecchini coinvolti nell'operazione, c'è chi parla di numerosi bambini morti negli ultimi giorni. Un portavoce dei ribelli ha raccontato che i repubblicani di Gheddafi hanno ucciso oltre quaranta persone e ferite almeno 200 nella sola città di Misurata, i mercenari avrebbero sparato anche su due ambulanze giunte sul posto per i soccorsi uccidendo i due conducenti.

Gli attacchi degli uomini di Gheddafi sono tutt'altro che chirurgici, i bersagli sono distribuiti in tutta la città e sono numerose le vittime civili.

La propaganda del regime sostiene invece che i responsabili delle morti di civili sono proprio i ribelli che lanciano granate contro la popolazione indifesa al fine di incoraggiare la comunità internazionale a muoversi contro il dittatore.

ARTICOLI CORRELATI:

Odissey Dawn, l'attacco al bunker di Muammar, la morte di Khamis Gheddafi.
Dopo il bluff del cessate il fuoco Gheddafi bombarda Bangasi
Mousa Kousa, ministro degli esteri libico risponde alla risoluzione Onu
Gheddafi vuole espugnare Misurata. La propaganda anticipa i suoi desideri.
Il video choc che smentisce le parole di Sail El Islam, figlio di Muammar Gheddafi.
Libia, Gheddafi riprende posizioni, la Comunità internazionale tace.

La città libica Misurata devastata dall'artiglieria pesante

Articoli correlati

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner

Il Meteo

fbPixel