Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character

Appello dell'Unione Province d'Italia, la spending review mette a rischio servizi essenziali per il Paese


clicca qui per le news su Kayenna.com

Appello dell'Unione Province d'Italia, la spending review mette a rischio servizi essenziali per il Paese Questa mattina i vertici dell'Unione Province d'Italia riuniti in conferenza stampa hanno lanciato un drammatico appello al Governo, la spending review così come è congegnata potrebbe mettere a rischio servizi essenziali per il Paese.
Il Presidente dell'Upi, Giuseppe Castiglione, il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta e quello della Provincia di Potenza, Piero Lacorazza. hanno spiegato come "i parametri scelti dal Governo per definire i costi aggredibili sono sbagliati, perché si considerano come consumi intermedi anche servizi essenziali come la manutenzione delle scuole, delle strade, la formazione professionale. Se togliamo questi, che non sono costi ma servizi ai cittadini, l'ammontare totale della spesa aggredibile delle province scende dai 3,7 miliardi stabiliti dalla spending review a 1,3 miliardi”.
"Le Province subiranno, a causa della spending review, un taglio di 500 milioni di euro per il 2012 e di 1 miliardo di euro per il 2013 perché il Governo considera come consumi intermedi un totale di 3,7 miliardi di euro: in realtà questa cifra include voci di bilancio delle Province che non sono consumi intermedi aggredibili, bensì servizi". Castiglione nel suo intervento è stato categorico, il commissario del governo per i tagli alla spesa, Enrico Bondi, «ha fatto un errore grossolano in quanto ha considerato nei consumi intermedi, che vanno eliminati, alcuni servizi essenziali che le province gestiscono per conto delle regioni, che vanno dalla manutenzione degli edifici scolastici ai trasporti pubblici locali alla formazione professionale»
Con i tagli previsti dalla spending review “non siamo nelle condizioni di poter assicurare l'apertura dell'anno scolastico”, e “la metà delle province andrà in dissesto” è in sintesi la sentenza del Presidente Castiglione.

Articoli correlati

Banner

Il Meteo

fbPixel