Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character

STANOTTE : " Una candela per l'Aquila "


clicca qui per le news su Kayenna.com

L'AQUILA tra qualche ora alle 3.32 sarà trascorso un anno esatto da quella notte del 6 Aprile 2009.

Alle 23,30, dalla Fontana Luminosa di Piazza Duomo inizierà la lunga notte di rievocazione della tragedia del terremoto con  la fiaccolata che raccoglierà le migliaia di persone che si stanno riunendo provenienti dalle frazioni di Pettino, Roio, Torrione e Sant’Elia. Sono arrivate e stanno arrivando anche da Facebook con l'invito partito dal gruppo:" Una candela per l'Aquila", che sta raccogliendo migliaia di adesioni. l'aquila un anno dopo commemorazione ore 3.32 A Piazza del Duomo verranno ricordate, proprio alle 3.32, le 308 vittime del sisma che mise in ginocchio il capoluogo abruzzese e provincia. Sono migliaia le persone arrivate in centro, ma si prevede un’affluenza di circa 10.000 partecipanti.
La giornata è partita con silenzioso dolore; mostre fotografiche e artistiche che ricordano i giorni del dolore. Nel quartiere più antico, Borgo Rivera, otto artisti hanno usato la storica fontana delle 99 cannelle e lo scenario di edifici crollati per allestire una mostra che invita a guardarsi dentro, nella quale spiccano 308 cuori bianchi che ricordano le vittime. Le proteste per come avrebbe dovuto continuare e muoversi il meccanismo della ricostruzione stasera stanno lasciando spazio solo al dolore, profondo per la ferita subita dalla violenza del terremoto dell'anno scorso. Alle 22, nella chiesa delle Anime Sante é iniziata la seduta solenne del Consiglio comunale. Partecipe sia alla seduta che alla manifestazione anche Gianni Alemanno, sindaco di Roma, «città sorella» dell’Aquila e il presidente della provincia di Roma.
Piazza del Duomo intanto va riempiendosi sempre di più di cittadini che proprio in quel luogo si radunarono la notte del sisma. Qui si aspetteranno le 3.32 per commemorare nella Chiesa di San Sisto i 308 morti, i cui nomi saranno letti uno per uno, accompagnati da un rintoccco di campana.
La messsa solenne sarà poi celebrata alle 4 nella basilica di Collemaggio ancora solo parzialmente agibile. Tutto quello che non potrà essere seguito dagli interni delle strutture perchè troppo affollate verrà ascoltato e visto dai maxischermi montati per assistere alla commemorazione, ed in diretta tv da Skytg24 e Rai News. Alle 4.32, poi, nella frazione di Onna alla presenza dell’ambasciatore tedesco in Italia, Michael Steiner, sarà posata la prima pietra del centro civico "Casa Onna" sul terreno della casa comunale distrutta dal sisma.
Le celebrazioni riprenderanno all'alba con la posa di una corona di fiori in Piazza 6 Aprile...

ddc

Articoli correlati

Banner

Il Meteo

fbPixel