Google+
Errore
  • XML Parsing Error at 1:869. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:122. Error 9: Invalid character
Ci siamo trasferiti sul .com



MANOVRA ECONOMICA MONTI: MISURE FISCALI


clicca qui per le news su Kayenna.com

Le misure di Mario Monti Ieri il Governo di Mario Monti ha presentato la manovra economica che ora passa al vaglio delle due Camere.

Le principali misure fiscali sono le seguenti:

1) Aumento delle aliquote IVA del 2% a partire dal 1° Settembre 2012. L'aliquota del 21% passerà al 23% e quella del 10% al 12%, inalterata l'aliquota al 4%.

2) Tutte le agevolazioni fiscali quali le detrazioni del 19% e del 36% ed i benefici assistenziali saranno legati dal 2013 all'ISEE e oltre una certa soglia non saranno più concessi. Le modalità attuative saranno definite con un decreto da emanare entro il 31/05/2012.

3) L'addizionale regionale aumenta dallo 0,9% al 1,23%

4) Ritorna l'ICI sulla prima casa con anticipo dell'IMU (Imposta Municipale Unica) al 2012. L'abitazione principale e le pertinenze saranno assoggettate ad una imposta dello 0,4% le seconde case al 0,76%. Per coloro che hanno una sola abitazione ci sarà una detrazione pari a 200,00 €. La rivalutazione catastale resta al 5% ma alcuni moltiplicatori potrebbero comportare un aumento fino al 60%.

5) Prelievo fiscale sui bolli applicati a fondi, titoli, strumenti e prodotti finanziari ( Monti ha il coraggio di chiamarla "patrimoniale").

6) Super prelievo sui beni di lusso quali auto, imbarcazioni da diporto, aerei privati ed elicotteri, in particolare per le auto oltre i 170 Kw ed immatricolate dal 1° Gennaio 2008. Saranno 20,00 € per ogni Kw oltre i 170.

7) Introduzione della RES, nuova tassa sui rifiuti dal 2013

8) Aumento delle accise dei carburanti ad uso autotrazione che dal 1° Gennaio 2012 saranno pari a 704,20 € per 1000 litri di benzina  ed a 593,20€ per ogni 1000 litri di gasolio.

9) La detrazione IRPEF del 36% diventa a regime, mentre quella del 55% viene prorogata al 2014.

10) Completa deducibilità ai fini IRPEF ed IRES della quota imponibile IRAP relativa alle spese per il personale dipendente ed assimilato. (in pratica passa dal 10% al 100%)

11) Prevista una imposta una tantum extra del 1'5% sui capitali rientrati in Italia con gli ultimi due scudi fiscali

12) Viene previsto l'ACE (Aiuto alla crescita Economica) pacchetto che consente di dedurre dal reddito d'Impresa quanto investito dall'imprenditore o dal socio in proporzione ad un rendimento che verrà stabilito dal Ministero dell'Economia.

Non c'è che dire necessitavano dei professori per fare una manovra degna di qualsiasi Governo politico di destra.

Alla faccia dell'equità tanto sbandierata dal Sig. Monti ad essere più colpiti sono sempre gli stessi, già drenati dalle manovre precedenti ed ora nuovamente colpiti da questa.

Non aver aumentato l'IRPEF sui redditi più elevati ed aver recuperato tramite l'aumento di quella regionale è la chiara dimostrazione che si colpisce soprattutto chi già da molto allo Stato rispetto a quanto porta a casa.

La tassa sulla prima casa inoltre colpirà, indipendentemente dalla detrazione, tutte le persone che, già ai limiti dell'indigenza, avevano almeno come bene primario l'immobile.

Un consiglio al Partito Democratico.

LASCI CHE IN PARLAMENTO QUESTA TUTT'ALTRO CHE EQUA MANOVRA SE LA VOTINO CENTRO E CENTRO-DESTRA E SI TENGA FUORI DA QUESTO GIOCO CHE RISCHIA DI MASSACRARE SOLO LA LORO PARTE POLITICA.

Del resto la buona volontà di appoggiare questo Governo l'hanno già dimostrata dando la fiducia, a questo punto perchè appoggiare l'ennesimo Governo dei padroni?

Medita Bersani, medita, credo Che Di Pietro lo abbia già fatto.

RR

ARTICOLI CORRELATI:

MANOVRA ECONOMICA MONTI: LOTTA ALL'EVASIONE

CONTRIBUENTI MINIMI: CONSEGUENZE DEL PASSAGGIO AL REGIME ORDINARIO DAL 2012

Articoli correlati

Kayenna in English

Traduci - Translate

Banner

Il Meteo

fbPixel